News

Neve: prime spruzzate sulle Orobie

immagine

BERGAMO — E’ arrivata anche la neve. L’ondata di mlatempo che in questi giorni ha investito il Nord Italia ha portato le prime spruzzate bianche anche sulle montagne bergamasche.

E così, mentre violenti acquazzoni si abbattevano sull’Alta Valseriana e la Val di Scalve, ingrossando fiumi e torrenti, la temperatura andava a picco. Già a 700 metri di quota si registravano temperature di 5 gradi. Mentre lo zero termico scendeva, aprendo la strada alla neve, a 1300 metri di quota le temperature erano già sottozero.
 
Boschi, pascoli e cime questa mattina si sono presentati con un aspetto tipicamente invernale. Agli Spiazzi di Gromo, a Malsana e Lizzola di Valbondione, a Nona di Scalve faceva capolino la prima neve. Mentre ai 1600 metri di quota del rifugio Cimon della Bagozza, in Val di Scalve, il manto arrivava in poco tempo a 5 centimetri.
 
E più si sale e più ce n’è. Dieci centimetri a quota duemila metri. E venti centimetri dai 2300 in su, come è avvenuto sul Redorta, sul Coca e sul Tornello.
 
E la neve ha fatto la sua apparizione anche in Val Brembana tanto che alle 11 di giovedì mattina ad 800 metri c’era un manto bianco di pochi centimetri, ma sufficiente per tingere il paesaggio d’inverno. Lo stesso vale per Branzi, la Valpiana e la Val Serina. Mentre gli operatori turistici di Foppolo (nella foto, il Montebello) cominciano a fregarsi le mani per la prima nevicata abbondante già arrivata.   

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close