News

Cuneo: cala la produzione di castagne

immagine

CUNEO – E’ allarme in provincia di Cuneo per il dratico calo della produzione di castagne che rappresenta una fetta importante dell’industria agricola e gastronomica piemontese. A denuciarlo è l’Unione provinciale degli agricoltori cuneesi.

Secondo quanto rilevato dagli stessi agricoltori, il problema è molto diffuso. Ci sarebbe scarsità del frutto nella stragrande maggioranza dei boschi dell’Arco alpino. dal Monregalese alla Valle Maira. E la spiegazione sarebbe una sola: le bizzarrie del tempo. 
 
"L’anomala situazione climatica primaverile, con le violenti piogge che si sono registrate a fine maggio e inizio giugno, proprio nel periodo di fioritura dei castagneti, ha giocato un ruolo preponderante" hanno spiegato dall’Unione Provinciale Agricoltori di Mondovì e di Cuneo.
 
Il prodotto dunque è destinato ad aumentare di prezzo, in periodo dove, oltretutto, la gente non ha molti soldi da spendere. Una spirale pericolosa che potrebbe mettere in grosse difficoltà la produzione industriale basata sulle castagne. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close