News

Mucca salvata dall’elicottero: chi paga?

immagine

BERGAMO — "Ho letto la notizia della  mucca salvata dopo sei giorni dall’elicottero della forestale. C’è da chiedersi se la mucca abbia chiamato il soccorso ma soprattutto chi pagherà i costi dell’intervento?". Il commento del nostro lettore Giacomo A., che ha preso spunto da un recente fatto di cronaca per ironizzare sulle polemiche seguite ai soccorsi estivi in Himalaya, sembra l’ideale sottotitolo per la vignetta di che vedete qui a fianco.

Tra i moltissimi commenti, positivi e negativi, giunti in redazione a proposito dei soccorsi al Nanga Parbat durante la stagione estiva, quello di Giacomo colpisce per la tagliente semplicità con cui sdrammatizza le polemiche seguite agli interventi.
 
"Ho anche letto che la Farnesina si occupa dei 5 turisti italiani nel sud dell’Egitto – prosegue Giacomo nella sua email -. Questi qui quanto ci costeranno? Avranno chiesto e saranno contenti di essere liberati dopo che i servizi segreti tedeschi italiani e egiziani hanno interrotto le loro avventurossissime vacanze, che si sono arricchite niente di meno che di un rapimento? Chiederenno il rimborso all’agenzia di viaggio o alla Farnesina? Ai posteri l’ardua sentenza".
 
La vignetta è stata realizzata da Bold, nome d’arte di un grafico altoatesino, ed era stata utilizzata in occasione del Convegno Internazionale "Elisoccorso in montagna e soccorso alpino" del 1996, organizzato dal Cnsas Alto Adige.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close