Alpinismo

Dhaulagiri, una voragine inghiotte le tende di Kobler

immagine

KATHMANDU, Nepal — Tragedia scampata per un soffio per la spedizione commerciale di Kari Kobler impegnata in Himalaya nella scalata al Dhaulagiri (8.167 metri). Una valanga ha letteralmente spazzato via il campo 1, aprendo dei crepacci immensi proprio dove era stato piazzato.

Per fortuna, nessun alpinista del team coordinato dalla guida svizzera si trovava a campo 1 in quel momento. Il disastro è stato constatato nei giorni scorsi dalla squadra di scalatori che doveva tentare la vetta, approfittando del bel tempo. L’unico resto del campo era una tenda che penzolava nel vuoto sul bordo di una di queste voragini.
 
Sembra che crepacci apparsi dopo la valanga siano incredibilmente profondi. La guida Mischu, dopo aver provato a scorgere l’attrezzatura nella voragine, avrebbe dichiarato: "non solo non ho visto il nostro materiale. Era impossibile vedere il fondo di quella voragine!"
 
Il team è stato così costretto a tornare al base per trascorrere la notte. Ma il tentativo di vetta è solo rimandato. Sembra che la spedizione abbia ancora a disposizione molto tempo e il necessario materiale di scorta. Due Sherpa della spedizione sarebbero già stati spediti a ricostruire il campo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close