News

Soccorso alpino: intesa tra Svizzera e Valle d’Aosta

immagine

MARTIGNY, Svizzera — E’ stato siglato ieri a Martigny, in Svizzera, il patto di cooperazione transfrontaliera tra il soccorso alpino valdostano e quello del Canton svizzero Vallese. Per garantire servizi più rapidi e efficienti, attraverso un’azione coordinata tra le centrali operative del 118 di Aosta e del 114 di Martigny.

"L’accordo regolamenta una prassi di cooperazione già in atto da oltre 23 anni tra gli istituti dei due paesi – ha detto all’Ansa il responsabile del Soccorso alpino valdostano, Adriano Favre – e rientra nella logica di buon vicinato".
 
Il progetto prevede la collaborazione dei due organismi di soccorso, che si sosterranno a vicenda in caso di interventi per il salvataggio di persone in difficoltà, in prossimità della frontiera italo-svizzera. A seconda della situazione, delle condizioni atmosferiche e delle possibilità di intervento, i due soccorsi potranno intervenire indistintamente.
 
Il sistema di intervento della regione Valle d’Aosta comprende il soccorso sanitario 118, la direzione della protezione civile e il soccorso alpino valdostano. Per il Canton Vallese, invece, è competente l’Organizzazione cantonale vallesana dei soccorsi. La persona infortunata avrà la possibilità di scegliere se farsi ricoverare in una struttura sanitaria valdostana o in una vallesana.
 
"L’accordo stipulato porterà sicuramente a uno sviluppo dello scambio turistico tra la nostra regione e il Canton svizzero", ha affermato Gabriele Maquignaz del Consiglio regionale della Valle d’Aosta e presidente dell’Associazione albergatori della Regione.
 
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close