News

Frane e passi chiusi sull’Arco Alpino

immagine

BERGAMO — Continuano ad aumentare i danni provocati dai violenti temporali delle scorse ore in molte zone dell’Arco Alpino. Chiusa la statale dello Stelvio in Alto Adige e quella del Brennero in Austria, mentre si viaggia su una sola carreggiata al passo Giovo. In val Brembana e Val Taleggio grosse frane si sono staccate dalle montagne e hanno invaso le strade sottostanti.

I violenti nubifragi delle scorse ore continuano a provocare frane e smottamenti sulle montagne dell’Arco Alpino. Dopo il disastro in Valtellina e in Valmasino, che ha portato all’evacuazione di 300 persone, anche in altre zone della Lombardia, dell’Alto Adige fino all’Austria e al Canton Ticino si sono verificati notevoli disagi.
 
Questa mattina la statale dello Stelvio è stata chiusa per uno smottamento verificatosi tra Trafoi ed il Passo dopo le piogge intense delle ultime ore. Sulla strada del Passo Giovo che collega la val Passiria con l’alta valle Isarco, era caduta ieri un’altra frana che aveva obbligato la chiusura della statale. Attualmente il traffico è stato ripristinato, ma la circolazione procede su una sola corsia.
 
Disagi anche sulla statale del Brennero, chiusa sul versante austriaco nei pressi di Innsbruck a causa della caduta di massi e fango. 
 
Anche sulle montagne bergamasche si sono verificati diversi problemi, soprattutto in Val Taleggio. Il forte temporale che si è abbattuto sabato sera sulle valli ha provocato uno smottamento di mille metri cubi di materiale, che si è riversato sulla provinciale 25, invadendo l’intera carreggiata. La frana si è staccata verso le 22.30 al confine tra il Comune di San Giovanni Bianco, in Val Brembana, e quello di Taleggio, in prossimità della galleria "Le Gole". Il tratto dovrebbe essere riaperto nelle prossime ore, tra la sera di oggi e la mattinata di domani.
 
In Valsassina, sulla provinciale 64 che attraversa il passo della Culmine, è caduta una frana dopo Moggio, ancora verso la Val Taleggio. Sempre nel lecchese è chiusa la strada Lariana Lecco-Bellagio per una frana in località Moregallo, mentre sulla Statale 36 è interrotto il raccordo tra Lecco e Ballabio, così per raggiungere la Valsassina si deve utilizzare la vecchia strada provinciale.
 
Anche in Canton Ticino i nubifragi del weekend hanno causato grandi disagi. A Sant’Antonino, vicino Bellinzona, circa 60 case sono state invase da fango e acqua per via dello straripamento del torrente e si contano danni ingenti. Le persone che sono state evacuate sono attualmente ospitate da vari centri della Protezione civile. Fortunatamente la situazione metereologica dovrebbe migliorare a partire da domani.
 
 
 
 
Valentina d’Angella
 
 
 
 
Foto courtesy of L’Eco di Bergamo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close