Cronaca

Cordata precipita dal Doldenhorn

immagine

KANDERSTEG, Svizzera — Tragico incidente sulle Alpi bernesi. Due alpinisti impegnati della scalata del Doldenhorn, cima di 3638 metri nel canton Vallese, sono precipitati nel vuoto per centinaia di metri. I soccorsi sono riusciti a recuperare i corpi soltanto dopo oltre 24 ore di tentativi.

Le vittime dell’incidente sono un uomo e una donna le cui generalità non sono ancora state rese note. I due, legati in cordata, erano partiti dal rifugio Frunden insieme ad altre tre persone per scalare la parete nord della montagna.

All’improvviso, per cause ancora da chiarire, i due sono precipitati nel baratro che si apriva sotto di loro. Il volo è stato spaventoso: oltre cento metri di caduta per schiantarsi poi sulle rocce. L’impatto è stato fatale.
 
Immediatamente sono stati avvertiti i soccorsi, che però hanno incontrato grosse difficoltà nel recupero dei corpi, situati in un luogo ad elevato rischio di scariche di sassi e ghiaccio.
 
Secondo quanto riferito dalla stampa svizzera, il recuper è stato effettuato il giorno successivo all’incidente. Ora, la polizia svizzera sta indagando per ricostruire la dinamica della tragica caduta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close