News

Cassin e il GIV in mostra a Milano

immagine

MILANO — Riccardo Cassin e il Gasherbrum IV. Una pagina indimenticabile dell’alpinismo italiano torna ad essere protagonista cinquant’anni dopo la sua realizzazione, grazie ad una spettacolare mostra fotografica allestita presso la bibioteca Sormani di Milano. Ieri l’inaugurazione.

Era l’estate del 1958. Cassin, alla guida della spedizione italiana del Cai in Karakorum che puntava alla prima salita dell’inviolata parete del Gasherbrum IV: colosso di 7.925 metri dalla forma affascinante e dalle pareti impervie ed ostili. Ci vollero settimane di scalata, ma alla fine, la vetta è nelle mani di Carlo Mauri e Walter Bonatti.
 
Fu un successo storico per l’Italia. Un successo che oggi compie esattamente cinquant’anni. Per festeggiare, le immagini e i ricordi di quella spettacolare salita sono stati ripescati dal passato ed esposti a Milano, nelle sale della storica biblioteca Sormani.
 
In esposizione, molti preziosi reperti dell’archivio di Cassin: lettere, biglietti di comunicazione tra i campi, diari scritti dal celebre alpinista lecchese. E poi cartoline ricevute in spedizione, telegrammi di congratulazioni, riviste e articoli dell’epoca, le maschere dell’ossigeno, chiodi, martelli e molto altro ancora.
 
La mostra, che resterà aperta fino al 2 agosto, è stata inaugurata ieri mattina da Annibale Salsa, presidente del Club Alpino Italiano, Massimo Zanello e Giulio Boscagli, assessori regionali, Aldo Pirola direttore della Sormani e Mario Bonacina, presidente del Cai Lecco. E’ intervenuto anche il celebre himalaysta Kurt Diemberger, protagonista negli anni cinquanta di due prime ascensioni su montagne di ottomila metri.
 
La mostra, curata da Marta Cassin e dall’architetto Massimo Brambilla, fa parte dei programmi per i festeggiamenti dei 100 anni che Riccardo Cassin compirà il 2 gennaio 2009. E’ stata realizzata dalla Fondazione Riccardo Cassin  in collaborazione con il Comune di Milano – Assessorato alla Cultura.
 
Chi volesse visitarla può recarsi presso la Biblioteca comunale centrale “Palazzo Sormani” di Milano (Corso di Porta Vittoria 6). L’ingresso è gratuito. La mostra è aperta, in settimana, dalle 9 alle 19.30. Il sabato, la domenica e dal 28 luglio al 2 agosto sarà visitabile solo dalle 9 alle 14.
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close