Cronaca

Valli di Lanzo, morto l’alpinsta disperso

immagine

TORINO — E’ stato trovato morto qualche ora fa l’alpinista disperso da due giorni nella zona della Torre d’Ovarda, scoscesa cima di 3075 metri alle porte delle valli di Lanzo. L’uomo, 62 anni, è probabilmente precipitato dalla cresta durante la scalata.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe scivolato, forse a causa della neve molle, sulla cresta della Torre d’Ovarda e precipitato per oltre cinquanta metri. Sarebbe morto in seguito ai traumi riportati nella caduta.
 
L’allarme era scattato venerdì sera, quando la moglie dell’uomo non lo ha visto rientrare a casa dopo l’escursione. Il soccorso alpino ha battuto la zona con l’elicottero ma, a causa delle fitte nebbie che circondavano la montagna, solo il giorno successivo è riuscito a individuare il corpo dell’alpinista a circa 2.800 metri di quota. Ieri il recupero della salma.
 
Il 62enne, alpinista di grande esperienza in montagna, era istruttore nazionale di sci d’alpinismo e faceva spesso escursioni solitarie in giornata.
 
 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close