News

Treno contro scuolabus, 7 bimbi morti

immagine

EVIAN-LES-BAINS, Francia — E’ stato un lunedì nero in Francia quello appena passato. Nel tratto ferroviario che collega Evian-les-Bains e Ginevra, nell’Alta Savoia, uno scuolabus su cui viaggiavano più di 50 bambini di scuola media è stato investito in pieno da un treno. Nello scontro sono morti 7 bimbi e sono rimaste ferite più di 25 persone.

Il terribile scontro è avvenuto nei pressi della località di Allinges, nell’Alta Savoia, sul tratto ferroviario della linea regionale che collega Evian-les-Bains e Ginevra. Ieri verso le 14 uno scuolabus si stavano recando alla città medievale di Yvoire, per una lezione di storia e geografia. Stava attraversando un passaggio a livello, quando un treno è passato, centrandolo in pieno e provocando una tragedia.
 
A bordo del pulmino viaggiavano infatti circa 56 persone: una cinquantina di ragazzini di due classi di scuola di prima media della scuola di Margencel, cinque genitori e l’autista. Dei passeggeri 7 sono morti, tutti bambini, e 25 sono rimasti feriti, di cui 3 in maniera molto grave.
  
Fatta eccezione di un passeggero che ha riportato lievi danni, incolumi sembrano essere rimasti l’equipaggio del treno, il macchinista e l’autista dello scuolabus seppure ora sotto shock.
  
Secondo le prime ricostruzioni al momento dell’impatto il treno stava procedendo a una velocità di circa 90 chilometri l’ora. Un dirigente della Sncf, l’ente ferroviario francese, ha affermato nelle scorse ore che il passaggio a livello, sempre videosorvegliato, avrebbe funzionato regolarmente finchè non è avvenuto lo scontro.
  
Attualmente comuqnue è in corso un’indagine per accertare le dinamiche dell’accaduto. Una donna che ha assistito dalla sua macchina all’incidente ha detto che il bus ha varcato il passaggio a livello quando già il segnale rosso era acceso e le sbarre stavano per abbassarsi.
 
Così, quando è passato il treno il pullman sarebbe rimasto chiuso tra le due sbarre senza possibilità di muoversi, e sarebbe poi stato travolto.
  
Quello di ieri è il più grave incidente che ha coinvolto bus scolastici in Francia, dopo quello di Beaune, nel 1982, in cui persero la vita ben 46 bambini.
 
 
 
 
Valentina d’Angella
           
                                                                                                 
                                                                                                                  
                                                                    
                                                   
  
 
 
 
Foto courtesy of Ansa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close