• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Corpo Forestale a rischio soppressione? Coro di "no" in piazza a Roma

forestale-300x200.jpg

ROMA — E’ sceso in piazza quest’oggi a roma il Corpo Forestale dello Stato, che secondo un emendamento al disegno di legge sulla pubblica amministrazione (ddl Madia) potrebbe essere presto soppresso e accorpato alla Polizia. Il provvedimento sarà giovedì all’esame dell’aula del Senato.

La manifestazione, che si svolge in Piazza delle Cinque Lune a Roma, vede protagonisti non solo sindacati e personale del Corpo, ma anche ambientalisti e animalisti, parlamentari e cittadini.  “Non c’è un criterio logico nè programmazione – dice Federico Menichini, rappresentante sindacale dell’Ugl della Forestale – sono ottomila gli uomini e le donne che ogni giorno si impegnano sul territorio portando la propria esperienza e conoscenza anche in zone poco accessibili e spesso trascurate. Devono rafforzarci non accorparci. E soprattutto non devono confonderci con i migliaia di agenti forestali delle Regioni che non fanno parte del Corpo e che sono spesso al centro di scandali”.

La Forestale si occupa da circa 200 anni di ambiente, natura, animali e biodiversità. Oggi si occupa di temi caldi come sicurezza ambientale e agroalimentare, alla tutela del territorio, alla protezione degli animali, lotta agli incendi boschivi, lotta alle eco-mafie ed agro-mafie. Queste le ragioni del “no” allo smembramento. Le ragioni del “sì” sembrano essere limitate al fatto che si tratta del corpo di polizia più piccolo.

Ha sorpreso lo schieramento contro la soppressione della Forestale di Sel e Forza Italia. “E’ paradossale che si va a toccare l’unica polizia specializzata in reati ambientali nel momento in cui si introducono nel Codice penale” ha detto Fulvio Mamone Capria, presidente della Lipu. “Il riordino delle Forze di Polizia non può passare attraverso la soppressione del Corpo forestale dello Stato – ha detto Berlusconi -: disperdere un patrimonio di competenza così importante per la protezione dell’ambiente, dell’agricoltura e del territorio sarebbe un grave errore”.

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. PERCHE’ SI OCCUPANO DI ECO-MAFIE, PERCHE’ SI OCCUPANO DI SICUREZZA ALIMENTARE, PERCHE’ IL REATO AMBIENTALE ENTRA NEL CODICE PENALE…. QUESTE LE VERE RAGIONI DELLA SOPPRESSIONE….
    ….MEDITATE GENTE….E….SVEGLIAMOCI !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.