• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Primo Piano

Le stagioni perdute: il dossier clima del Tg2

piramidedossier-300x162.jpg

ROMA — Il 2014 è stato l’anno più caldo degli ultimi due secoli. Gli esperti americani del Centro di studi oceanici e atmosferici sono stati gli ultimi in ordine di tempo a confermare che la temperatura media del nostro pianeta non è mai stata così alta. Una situazione che potrebbe essere l’inizio di una strada senza ritorno, con drastiche conseguenze, già in parte visibili come l’estremizzazione dei fenomeni atmosferici.

I picchi di alte e basse temperature e il conseguente aumento di desertificazioni e alluvioni minacciano in particolare l’area mediterranea e il suo clima proverbialmente temperato, mite ed equilibrato. La recente ondata di maltempo che ha fatto vittime e danni nel centro Italia si è aggiunta alla lunga lista di disastri ambientali causati da fenomeni atmosferici estremi nel nostro paese. Tutti gli studi degli scienziati indicano l’origine del riscaldamento globale nei gas serra che l’uomo continua a immettere nell’atmosfera e ribadiscono che solo da un rapido cambiamento di rotta si può aspettare una soluzione.

In questo bellissimo dossier del Tg2, andato in onda alle 24.15 dell’8 marzo, a cura di Giorgio Pacifici e Fabio Chiucconi il racconto delle anomalie di questo anno e delle ricerche in corso sui cambiamenti climatici, per i quali risultano di fondamentale importanza i dati raccolti ad alta quota, come ribadito all’ultimo Cop20 di Lima. In questo ambito risulta prezioso e unico il contributo dell’EvK2Cnr e del Laboratorio Piramide, ai piedi dell’Everest, che trova spazio in questo dossier.

Per vedere il dossier clicca qui: http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/rubriche/PublishingBlock-8f49a286-7527-4264-9979-72b4aca618d8.html

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.