News

Pasqua con neve e freddo

AOSTA  — Più che Pasqua sembra Natale. Temperature rigide, freddo e neve si sono abbattute sull’Italia per questo ponte di fine marzo. Su tutto l’arco alpino si segnalano nevicate fino a quote basse, mentre la colonnina di mercurio, in molti casi, è finita ben al di sotto dello zero.

In Alto Adige il cielo è coperto e le temperature questa mattina sono andate a picco. La neve è scesa fino ai 700 metri di quota. Le montagne che circondano Bolzano sono imbiancate. I problemi del ritorno dell’inverno comunque non hanno impedito ai vacanzieri di raggiungere le località turistiche. Le piste sono affollate e si sica ovunque. Qualche problema da sengalare per la circolazione viaria. Sui passi e sui tratti in alta quota è consigliato l’uso di attrezzatura invernale.

Situazione non troppo diversa in Val d’Aosta dove comqune il cielo è meno nuvoloso. Questa mattina un bel sole è stato solo macchiato da passaggi di nuvole che hanno portato neve fino a 7-800 metri di quota. Gli sprazzi di Sole non sono però serviti a rialzare le temperature che restano molto rigide, anche sulle piste.

Alle 10.30 di questa mattina, a 3500 metri di quota, la colonnina di mercurio è scesa a 18 gradi sotto lo zero.  Ma anche scendendo la situazione non migliora di molto. A duemila metri, dove ci sono la maggior parte delle piste da sci valdostane (nella foto Courmayeur alle 13 di oggi), il termometro ha fatto segnare -15°C. Più mite il clima di fondovalle, dove comunque sono consigliate giaache e vento pesanti e attrezzatura invernale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close