AlpinismoAlta quota

Aconcagua, già battuto il record di Jornet

BUENOS AIRES, Argentina — Quasi un’ora meno. Solo poche settimane fa il mondo acclamava all’ennesimo record di velocità dello spagnolo Kilian Jornet, che era riuscito a salire la montagna più alta del continente americano, l’Aconcagua, 6.962 metri, in 12 ore e 49 minuti. Oggi quel tempo sembra quasi “lento” se si considera che l’atleta ecuadoregno-svizzero Karl Egloff in questi giorni ci ha messo solo 11 ore e 52 minuti.

Egloff – 33 anni, di professione guida di spedizioni commerciali – ha stabilito il record ieri, 19 febbraio. Ha ripercorso esattamente la salita di Jornet, partendo da Horcones alle 6 del mattino. Due ore fa Egloff ha pubblicato le foto del riconoscimento ufficiale del record presso gli uffici del Parque Provincial Aconcagua.

Lo scorso agosto Egloff aveva battuto il record di Jornet anche sul Kilimanjaro, in Africa, mettendoci 32 minuti in meno. (7 ore e 14 minuti per Jornet, 6 ore e 42 minuti per Egloff).

Jornet si è subito congratulato con il suo concorrente, commentando che i record sono fatti per essere battuti. “Muchas felicidades Karl Egloff! – ha scritto su Facebook – Nuevo record en el Aconcagua. ‪#‎RecordsAreToBeBroken‬rnet”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close