• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Film, Primo Piano

Orobie Film Festival, platea gremita per il gran finale. Ecco i vincitori

foto-6-300x225.jpg

BERGAMO — Platea gremita al Gran Galà della Montagna, che sabato 24 gennaio ha chiuso la settimana di proiezioni dell’Orobie Film Festival. La serata ha avuto il suo momento clou con la proiezione in anteprima nazionale del film fuori concorso “K2 Un urlo dalla vetta”, di Daniele Moretti, prodotto da SKYTG24 con l’associazione EvK2Cnr, che ha fatto esplodere il pubblico in una catena di applausi. Il film, che racconta la prima salita interamente pakistana effettuata ben 60 anni dopo la scalata al K2 del 1954, ha ottenuto un riconoscimento speciale dalla Camera dei Deputati.

In apertura di serata, Expo dei Popoli, delle Culture e Solidarietà ha reso Omaggio allo Stato Plurinazionale della Bolivia regalando al pubblico una serata ricca di grandi emozioni, colore, danze e balli dalla Bolivia. Con la partecipazione del gruppo Pujllay Bolivia, Balleth GUAPURU dell’Associazione Oriental e il gruppo della Morenada Pesado Italia. Presente il Console boliviano Giuseppe Crippa per un saluto alla platea presente. Il Comando delle Truppe Alpine ha presentato il filmato fuori concorso dedicato ai CASTA, i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine.

Durante la serata sono stati consegnati i premi Montagna Italia 2015 ai vincitori dei concorsi cinematografico e fotografico. È stato inoltre consegnato il premio assegnato dalla Giuria Popolare.

Per il concorso fotografico sono state premiate “Profili di Monti” di Fabio Ghisalberti, “Castelluccio di Norcia” di Franco Marchi e “Zinalrothorn” di Claudio Ranza.

I vincitori del concorso cinematografico sono stati invece “L’equilibrio” di Marco Tessaro per la sezione Orobie e Montagne di Lombardia, “Alta via dei parchi. Viaggio a piedi in Emilia Romagna” per la sezione Paesaggi d’Italia (menzione speciale in questa sezione per “Vincersi” di Mirko Giorgio e Alessandro Dardani), “The Last Great Climb” di Alastair Lee per la sezione Terre alte dal mondo (con menzione speciale per “Mur” di Andra Tevy).

Il premio della giuria popolare è andato al film “Gleno – dove finisce la valle” di Francesco di Martino dedicato alla tragedia che sconvolse la Val di Scalve nel 1923. Per lo spettacolo teatrale “Sesto grado-Riflessi di montagna” andato in scena nella serata inaugurle del festival è arrivata una medaglia del Senato.

Il film “K2 – Un urlo dalla vetta” ha ottenuto un riconoscimento speciale, la medaglia della Camera dei Deputati ritirata dal regista Daniele Moretti di SKY TG 24 presente in sala.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Emozioni Orobie, sul palco si sono presentati tre giovani imprenditori, a testimonianza di opportunità di occupazione in montagna anche in questi tempi di crisi: Francesco Maroni, il direttore della latteria sociale Branzi, Marco Orfino il più giovane dei tre soci del microbirrificio Via Priula e Nicolò Quarteroni che gestisce con la famiglia l’azienda agroturistica Ferdy. Al termine della serata è stato offerto un brindisi con assaggio di prodotti tipici della Valle Brembana.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.