Trekking

Himlaya, trekker francese muore sopra Lukla

[:it]KATHMANDU, Nepal — Aveva solo 30 anni il trekker francese morto nel tragico incidente avvenuto nei giorni scorsi sopra Lukla, nella zona dell’Everest. Il ragazzo stava facendo un trekking nella valle ed è scivolato su un pendio ghiacciato per un’ottantina di metri, sbattendo fatalmente la testa contro una roccia.

Secondo molte notizie circolate sul web, l’incidente sarebbe avvenuto sulla via del rientro dal Mera Peak, cima di 6476 metri. Ma le fonti locali che abbiamo consultato e che si trovavano in zona nel momento dell’incidente hanno smentito questa notizia: il trekker si trovava a 4 giorni di cammino dal Mera Peak, verso cui comunque non si stava dirigendo.

Scendendo dal passo del Chetrawala, 4500 metri di quota sopra Lukla, sembra che il giovane sia scivolato su un tratto ghiacciato: è caduto per 60-80 metri su un pendio di neve dura e battendo la testa contro una roccia.

La polizia nepalese ha riferito all’Afp che l’amico con cui il trekker stava camminando ha avvertito immediatamente le persone del luogo chiedendo aiuto, ma quando sono giunti sul luogo dell’incidente l’alpinista era già morto. La polizia locale ha recuperato il corpo con l’aiuto di alcuni escursionisti e ricercatori francesi che si trovavano nella valle, e lo ha portato a Lukla. Verrà poi trasferito nella capitale e rimpatriato dopo le dovute pratiche burocratiche.

 [:]

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close