• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Valle Isarco e neve: tutte le novità di stagione

Valle-isarco-300x196.jpg

Valle isarcoBOLZANO — In Valle Isarco, Alto Adige, 143 km di piste in 5 centri sciistici, si apre con diverse novità la stagione invernale, forte di un’offerta quasi unica nel panorama italiano: vacanza sulla neve sì, ma con il bello della città, dell’enogastronomia e dello shopping di qualità. Le piste e le tante attività non solo sci sono davvero fruibili a due passi dai centri storici delle cittadine di Bressanone, Chiusa e Vipiteno.

In ogni area sciistica della Valle Isarco, infatti, c’è molto attivismo sia sul fronte dei servizi e della ricettività, sia sul fronte delle infrastrutture, con l’obiettivo di valorizzare al massimo la personalità e le specificità tecniche di ciascuna, nella loro complementarietà: parliamo della Plose (con 43 km di piste, la montagna di Bressanone giovane e dinamica con la famosa pista Trametsch di 9 chilometri, una delle più lunghe delle Dolomiti), di Maranza-Valles (nell’ambito dell’area vacanze Sci e malghe Rio Pusteria, 44 km di piste, balconata naturale su mezzo arco alpino). E poi, più a nord, nell’Alta Valle Isarco, di Racines-Giovo (25 km, ben esposta e innevata con impianti d’avanguardia), di Monte Cavallo (16 km, la montagna panoramica di Vipiteno) e di Ladurns (15 km, piccola ma tecnica perfetta per le famiglie, in Val di Fleres, vicino a Colle Isarco).

Nella ski area Maranza-Valles, che offre uno dei collegamenti sciistici più intriganti delle Alpi consentendo in pratica di viaggiare sci ai piedi tra due aree in precedenza lontane grazie a cabinovie inaugurate pochi anni fa, da quest’inverno è totalmente fruibile la nuova pista Schwandt, sul versante di Valles, 1,2 km nel bosco, con pendenza fra 20 e 30%, dall’arrivo della cabinovia Schillingbahn, a quota 1811 m, fino alla stazione intermedia Schwandt, a quota 1513 m. Questa innovazione velocizza ulteriormente il collegamento diretto fra Maranza e Valles e lo rende pienamente utilizzabile anche agli sciatori meno abili.

Per quanto riguarda rifugi e alberghi: il Bergrestaurant Jochtal, presso la stazione a monte della cabinovia Jochtal, a partire da Natale, vedrà al posto del vecchio rifugio, una struttura completamente nuova con bar, ristorante e possibilità di pernottare. Tutto legno e grandi spazi sia interni che esterni all’insegna di soluzioni architettoniche in stile alpino contemporaneo di grande impatto estetico ma anche energeticamente sostenibile.

Lo Steindl‘s Boutique Hotel***s, in posizione centralissima all’inizio della zona pedonale di Vipiteno a due passi dalla cabinovia Monte Cavallo, è un nuovo delizioso boutique hotel, in perfetto stile alpino moderno e con una cucina curata a base solo di prodotti tipici del territorio (www.steindl.it).

Il maso Huberhof, a Naz-Sciaves, è speciale: si tratta di un maso storico, sotto tutela delle Belle Arti, ristrutturato in modo esemplare tanto da aver ottenuto per primo il certificato “CasaClima R”, come primo maso e edificio storico.

I 5 fiori che equivalgono a 5 stelle per il maso Kirchwieserhof di Laion. Il primo ed unico maso dell’associazione Gallo Rosso ad averli ottenuti. Ma è anche l’unico maso dedicato allo sport con piscina (in estate), sauna, idromassaggio panoramico, percorso Kneipp (in estate), escursioni e skitour guidati e noleggio bici.

E ancora, il Parkhotel zum Engel**** di Vipiteno ha una nuova piscina coperta con vista parco e un nuovo reparto benessere con saune nella casetta esterna; sempre a Vipiteno, l’Hotel Sterzinger Moos***, ha completamente ristrutturato la sua parte più antica; a Villandro, rinnovamento e nuova gestione per il Sonnenhotel Adler****, e poi nuovo reparto sauna per il Wander-&Aktivchalet Hotel Hubertus***s; a Rodengo, camere nuove e nuovo reparto benessere per l’Hotel Nussbaumerhof***; a Maranza, look rinnovato per il BergidyllhotelTratterhof****: nuovo reparto saune e nuova piscina esterna Infinity con vista panoramica sulle Dolomiti; nuovo reparto spa ‘Fenilia’ (tutto dedicato al fieno) con saune e piscina panoramica, anche per il Klimahotel Gitschberg****; completa ristrutturazione con un occhio di riguardo alle famiglie con bambini al Residence Alpenhof , sempre di Maranza; rinnovato l’Hotel Rosenhof*** di Rio di Pusteria con nuove camere spaziose e luminose arredate con legno e gigantografie; nuovi appartamenti per il Plattner Hof (2 fiori) di Fiumes. In Val di Fleres tutto nuovo all’Aktivhotel Panorama***: camere, reparto sauna, reception e bar/cucina; idem per l’Hotel Gudrun*** di Colle Isarco: antico hotel costruito nel 1900 completamente ristrutturato con nuove camere, reparto sauna e sala da pranzo panoramica che però mantiene l’atmosfera tipicamente alpina.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.