Alpinismo

Moro: bufera anche al Broad Peak

ISLAMABAD, Pakistan — "Le condizioni in parete sono disumane". Tormenta e freddo, fino a 41 gradi sottozero, hanno intralciato la salita di Simone Moro verso il campo 3 del Broad Peak. L’alpinista è rientrato al base dopo aver lasciato il materiale nella tenda di campo 1, a 5.800 metri di quota.

"Abbiamo scalato nella tormenta – racconta l’alpinista. E’ stato terribile. Per fortuna, nonostante queste condizioni disumane, siamo riusciti a raggiungere campo 1 e ad infilare nella tenda il materiale che ci servirà ad installare il campo 3".
 
Moro sperava di tornare dalla montagna con l’ultimo campo pronto ad ospitare lui e i suoi compagni pakistani prima del tentativo di vetta. La bufera, però, non gli ha permesso di portare a termine il piano, e la squadra ha fatto rientro al base.
 
"Ora abbiamo bisogno di due giorni di bel tempo – prosegue Moro – per andare direttamente a campo 2, a 6.300 metri, e poi salire a montare campo 3 intorno a 7.200 metri".
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close