• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Cronaca

Corpo Forestale Trentino: cuccioli Daniza stanno bene, conferma dal monitoraggio

coppia-orsetti1-300x201.jpg
I cuccioli di Daniza immortalati da una fototrappola nel mese di settembre (Photo courtesy of Ufficio Stampa Provincia di Trento)
I cuccioli di Daniza immortalati da una fototrappola nel mese di settembre (Photo courtesy of Ufficio Stampa Provincia di Trento)

TRENTO — “Stanno bene e si alimentano in modo naturale i due cuccioli di Daniza. Lo conferma il monitoraggio costante a cui sono sottoposti dagli uomini del Corpo forestale trentino.” É quanto riporta l’ultimo comunicato stampa emesso dalla Provincia autonoma di Trento sulle condizioni di salute dei due giovanissimi orsi. Il monitoraggio é effettuato sia attraverso la marca auricolare applicata ad uno dei due orsetti, sia con le apparecchiature che fotografano e filmano i piccoli plantigradi nei luoghi da loro frequentati.

“Le immagini – si legge nel comunicato stampa – confermano le buone condizioni fisiche degli animali e, quindi, le valutazioni operate sulla base degli esiti della radiotelemetria e cioè la tendenza dei due cuccioli a muoversi autonomamente occupando gran parte dell’areale a loro noto, la loro capacità di procurarsi alimenti nell’ambiente naturale e, elemento confortante, a mantenere un atteggiamento schivo nei confronti degli uomini. Da qui, elemento questo da leggere in modo assolutamente positivo, il numero relativamente basso di avvistamenti diretti dei due cuccioli.

Rispetto al tema del monitoraggio e delle condizioni dei cuccioli – prosegue il comunicato della Provincia autonoma di Trento -, vale la pena di ricordare che sia l’ISPRA che il Ministero dell’Ambiente hanno, da un lato, condiviso l’opportunità di non procedere al tentativo di cattura del cucciolo non marcato per provvedere alla sua marcatura e, dall’altro, escluso in modo categorico la cattura per captivazione dei due cuccioli. É, infatti, di tutta evidenza che questa ipotesi priverebbe definitivamente gli animali dalla possibilità di condurre una vita selvatica libera nel loro ambiente naturale.

Tra le azioni messe in campo dalla Provincia autonoma di Trento in favore dei due cuccioli – informa l’Ente -vi è anche l’installazione di apposita segnaletica, per informare gli automobilisti dell’importanza di fare attenzione all’eventuale attraversamento degli animali e una campagna informativa attraverso un pieghevole che sarà distribuito nella zona in cui vivono i due orsetti. Entro la fine del mese si terranno un tavolo tecnico con alcuni dei massimi esperti del settore e una conferenza informativa in Consiglio provinciale.

Per la tutela dei cuccioli si ribadisce la raccomandazione di non fornire loro cibo di qualsiasi natura e di non avvicinarli. É importante invece avvisare i forestali in caso di avvistamento.”

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.