• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente

Terra e ghiacciai nella provincia di Sondrio: pronte le nuove carte geologiche

Locandina_seminario_Tirano_5_settembre_2014-212x300.jpg

StampaTIRANO — Sono pronti i nuovi fogli geologici della provincia di Sondrio, preziosi per conoscere meglio il territorio e per la prevenzione dei rischi idrogeologici. La presentazione è in corso in queste ore a Tirano, nel corso dell’evento “Il territorio di Sondrio nella nuova cartografia geologica” tenuto nella Sala consiliare del Comune di Tirano.

Durante l’evento si alterneranno interventi degli enti che hanno contribuito all’elaborazione dei fogli geologici che sono destinati alla Nuova Carta Geologica d’Italia (scala 1:50.000). L’Università di Milano illustrerà i risultati conseguiti nel Parco dello Stelvio nell’ambito del progetto Share Stelvio promosso dal Comitato EvK2Cnr e nell’area Piazzi Dosdè grazie al supporto di Sanpellegrino Spa. Si parlerà del permafrost e del cambiamento climatico, delle grotte glaciali, di dissesto idrogeologico, delle falde e della geomorfologia della Valtellina.

I nuovi fogli geologici sono il frutto di un lungo lavoro che ha visto impegnati Regione Lombardia, il Servizio Geologico d’Italia, la Provincia Autonoma di Bolzano, il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Milano, il CNR-IDPA di Milano e numerosi geologi esperti rilevatori.

“Le pubblicazioni, oltre a costituire un importante aggiornamento delle conoscenze scientifiche sul territorio della Lombardia – comunica la Regione -, rappresentano un fondamentale strumento di base per la prevenzione del rischio nella pianificazione territoriale e per la difesa del suolo. Le carte geologiche, stampate alla scala 1:50.000 costituiscono la sintesi di un lavoro molto più dettagliato che ha prodotto una notevole mole di dati, resi tutti disponibili attraverso il Geoportale della Lombardia raggiungibile al link www.cartografia.regione.lombardia.it”.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.