Cronaca

Esonda torrente La Creusaz, chiuso per 12 ore traforo Monte Bianco

L'entrata al Tunnel del Monte Bianco, versante francese (Photo courtesy of Kristoferb on Wikimedia Commons)
L’entrata al Tunnel del Monte Bianco, versante francese (Photo courtesy of Kristoferb on Wikimedia Commons)

CHAMONIX, Francia — É stato riaperto questa mattina alle 8 il Traforo del Monte Bianco. Il Tunnel è rimasto chiuso per quasi 12 ore sia sul lato francese che su quello italiano a causa dell’esondazione del torrente francese di La Creusaz nella serata di ieri.

Secondo il comunicato stampa ufficiale emesso dal Gruppo Europeo di Interesse Economico del Traforo del Monte Bianco (Geie-Tmb), a causa delle abbondanti piogge, ieri sera è esondato il torrente di La Creusaz, nel territorio di Chamonix. L’esondazione ha causato l’ostruzione della strada di accesso al Traforo del Monte Bianco, a circa 300 metri dall’imbocco del versante francese. Non vi è stata alcuna inondazione all’interno della galleria e l’evento non ha avuto alcuna conseguenza sui veicoli in transito né sui loro passeggeri.

Dopo i primi sopralluoghi, il Geie-Tmb ha interrotto la circolazione di tutti i veicoli in entrambi i sensi di marcia poco dopo le ore 20. I veicoli pesanti sono stati fermati alle aree di regolazione di Pollein (Italia) e Passy (Francia), mentre a tutti gli altri veicoli sono stati consigliati itinerari alternativi.

Le squadre tecniche hanno lavorato tutta la notte per consentire il transito sulla rampa di accesso del lato francese in totale sicurezza. Questa mattina le autorità territoriali hanno valutato la situazione e alle ore 8 hanno autorizzato il ripristino della circolazione di tutti i veicoli nelle due direzioni.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close