• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Giallo a Lecco, trovato un corpo alle pendici del San Martino

San_Martino_Lecco_Parete-300x220.jpg
Monte San Martino (Photo courtesy of Resegun on Wikimedia Commons)
Monte San Martino (Photo courtesy of Resegun on Wikimedia Commons)

LECCO — Apparterrebbe ad un uomo morto uno o due mesi fa la salma ritrovata ieri mattina da un’escursionista alle pendici del Monte San Martino, a Lecco. Al momento non ci sarebbe alcuna indicazione su chi sia, ma l’ipotesi delle autorità è che si tratti di un clochard.

Secondo quando riportano i giornali locali, tutto è iniziato ieri mattina durante un’escursione tra le alture di Lecco. Una donna ha imboccato il sentiero dei Pizzetti, che da via Stelvio sale verso il monte San Martino. Dopo qualche centinaio di metri, ha avvertito improvvisamente un odore sgradevole a cui è seguito il ritrovamento di una salma nei pressi di una grotta.

Sul posto sono arrivati Carabinieri e Soccorso Alpino per i rilievi e il recupero della salma. Il medico legale, da un primo esame, ha constatato che il corpo è in avanzato stato di decomposizione e probabilmente sarebbe morto da uno o due mesi. Alcune indiscrezioni affermano che si tratterebbe di un uomo, di cui non si conosce l’identità, morto per cause naturali.

Le autorità ipotizzano che si tratti di un clochard, piuttosto che di un escursionista. Da alcuni anni infatti le grotte alle pendici del San Martino sono utilizzate come rifugi da alcuni senzatetto. Maggiori chiarimenti arriveranno domani dall’autopsia, disposta dall’autorità giudiziaria. Nel frattempo la salma è stata portata presso l’obitorio dell’ospedale Manzoni di Lecco.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.