News

Case vacanza in montagna: nel 2013 prezzi giù del 7%

Cortina d'Ampezzo vista dall'alto (Photo courtesy of Wikipedia.org)
Cortina d’Ampezzo vista dall’alto (Photo courtesy of Wikipedia.org)

BERGAMO — Nel 2013, i prezzi delle case nelle località turistiche in montagna sono scesi di quasi il 7%. A dirlo e’ un’indagine Tecnocasa sui prezzi immobiliari degli alloggi nelle zone di montagna, mare e lago meta di vacanze.

Nonostante la diminuzione de prezzi, secondo il dossier “la casa vacanza, nonostante l’aggravio della tassazione ha, tutto sommato, resistito: la percentuale di compravendite immobiliari che ha interessato questa tipologia abitativa è rimasta abbastanza stabile nel tempo, attestandosi intorno al 5%”. Con la diminuzione creola disponibilità economica è cambiato però il modo di scegliere e vivere la casa vacanze: “Si sono preferite località meno rinomate e meno famose ma con abitazioni a prezzi più accessibili. Si sono ridimensionate le richieste di soluzioni con vista sul mare o sulle montagne, aspetto molto apprezzato dai potenziali acquirenti che faceva lievitare i valori abitativi. Altra tendenza affermatasi negli ultimi tempi è quella di utilizzare maggiormente l’abitazione durante i week end e in altri periodi dell’anno per recuperare parte delle spese”, affittandola nei periodi in cui si puo’ percepire un canone più alto.

Il ribasso dei prezzi, inoltre, “sta restituendo nuova linfa anche agli acquisti da parte di stranieri che prediligono soprattutto le località di mare e di lago ma non disdegnano la montagna e le località di campagna dove sono alla ricerca di rustici”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close