• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Meteo

Tempo instabile per ponte 2 giugno, acquazzoni alternati a schiarite

1280px-PIZZODICOCA-300x152.jpg
Pizzo Coca (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Pizzo Coca (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

BERGAMO — Nemmeno il lungo weekend che sta per iniziare ci regalerà intere giornate di sole. Le previsioni meteorologiche per il Ponte del 2 giugno annunciano una moderata instabilità, che alternerà violenti e improvvisi acquazzoni a schiarite sui rilievi, specialmente su Alpi, Prealpi ed Appennino meridionale. Anche le temperature ne risentiranno, con minime al di sotto della media del periodo.

Domani sarà una giornata prevalentemente di pioggia, secondo 3bmeteo, con acquazzoni a partire dalle prime ore del mattino su tutto il Nord-Est, sul Piemonte occidentale e su tutto l’Appennino, in particolare sui rilievi adriatici. La situazione peggiorerà al pomeriggio coinvolgendo anche Valle d’Aosta e Lombardia con qualche possibile fiocco bianco sulle Alpi confinali della zona occidentale del Cuneese. In serata i fenomeni si dovrebbero attenuare, concentrandosi sulle Prealpi e la Pianura Padana.

Temperature in lieve calo sia venerdì che sabato 31 maggio. L’ultimo giorno del mese sarà caratterizzato al mattino da piogge sui rilievi di Piemonte Meridionale, Liguria e Appennino Tosco Emiliano che si intensificheranno nelle ore successive, portando la perturbazione verso est, su Lombardia, Trentino, Dolomiti Venete e Friuli, e verso sud, sui rilievi tirrenici dell’Appennino centro-meridionale.

Giugno inizia con una moderata instabilità al Nord. Sono previsti acquazzoni in particolare ad Ovest, sui rilievi più occidentali di Valle d’Aosta e Piemonte. Il maltempo potrebbe arrivare in tarda mattinata sulle Dolomiti e in serata sui rilievi delle province di Como, Lecco e Sondrio. Sul resto delle Alpi dovrebbe prevalere il bel tempo con temperature gradevoli: si passerebbe dai 17 gradi di Bormio ai 14 di Madonna di Campiglio. Sull’Appennino, invece, l’instabilità sarà maggiore, con piogge da mattino a sera e fenomeni più intensi nella zona meridionale.

Lunedì 2 ancora tempo “capriccioso” sia sulle Alpi che sugli Appennini. Al nord una perturbazione influenzerà il tempo su tutta la fascia occidentale del Piemonte e sulla Valle d’Aosta occidentale e meridionale per l’intera giornata. Durante la mattinata le piogge inizieranno sui rilievi della Lombardia centrale, del Trentino e del Veneto per intensificarsi nel pomeriggio, in particolare sulla Lombardia orientale. Sugli Appennini instabilità per l’intera giornata sulla fascia centro-meridionale, mentre qualche acquazzone potrebbe arrivare nel pomeriggio sui rilievi al confine tra Emilia Romagna e Toscana.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.