• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

Nepal apre 104 cime inviolate, tra queste anche Hillary e Tenzing

1024px-Lhotse-300x143.jpg
Hillary Peak, a sinistra, e Lhotse, a destra (Photo Mark Horrell courtesy of Wikimedia Commons)
Hillary Peak, a sinistra, e Lhotse, a destra (Photo Mark Horrell courtesy of Wikimedia Commons)

KATHMANDU, Nepal — Sono ben 104 le vette inviolate del Nepal che il Governo asiatico ha aperto negli scorsi giorni. Nuove imperdibili sfide per gli alpinisti di tutto il mondo tra cui spiccano Hillary Peak (7681 metri) e Tenzing Peak (7916 metri), così chiamate in onore di Edmund Hillary e Tenzing Norgay che compirono la prima storica salita dell’Everest nel 1953.

Il Governo Nepalese ha comunicato negli scorsi giorni l’apertura agli alpinisti di 104 nuove montagne portando così a 414 le vette che è possibile scalare nell’intera catena himalayana. Le cime appena aperte sono ancora inviolate e sicuramente attireranno professionisti e appassionati di tutto il mondo per provare nuove salite ed essere i primi a raggiungere la vetta.

Nel lungo elenco delle montagne inviolate appena aperte spiccano Hillary Peak e Tenzing Peak, così chiamate in onore dei primi due uomini che il 29 maggio 1953 raggiunsero la vetta dell’Everest: l’alpinista neozelandese Sir Edmund Percival Hillary e lo sherpa nepalese Tenzing Norgay.

Hillary Peak è una montagna di 7681 metri che sorge tra il Lhotse (8516 metri) ed il Nuptse (7861 metri). Tenzing Peak raggiunge invece i 7916 metri ed è situato sul confine tra Nepal e Tibet, più precisamente tra Cho Oyu (8201 metri) e Gyachung Kang (7952 metri).

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.