News

Friuli, escursionista muore tentando di salvare un’amica

Intervento di soccorso in elicottero (Photo courtesy of Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi)
Intervento di soccorso in elicottero (Photo courtesy of Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi)

VERZEGNIS, Udine — Una passeggiata domenicale sulle montagne della Carnia si è trasformata in tragedia. Un gruppo di escursionisti stava salendo verso il Monte Piciat (1615 metri) quando una di loro è scivolata. L’amico non ci ha pensato due volte e si è sporto per cercare di afferrarla, ma è caduto a sua volta. All’arrivo dell’eliambulanza per il 25enne non c’era più nulla da fare, mentre la 23enne, in gravi condizioni, è stata trasportata in ospedale.

Secondo quanto riportano l’Ansa e i giornali locali, quattro amici avevano deciso ieri di compiere un’escursione sul Monte Piciat, vetta carnica di 1615 metri che sorge nei pressi del confine con la provincia di Pordenone. Il gruppo stava procedendo lungo il sentiero, quando improvvisamente una di loro è scivolata.

Nel tentativo di afferrarla e impedire la caduta, uno degli escursionisti che erano con lei è precipitato a sua volta. Gli altri due amici hanno immediatamente dato l’allarme e sul posto è arrivata l’eliambulanza con a bordo un tecnico del Soccorso alpino e il medico rianimatore.

Questi ultimi sono stati calati con il verricello, ma la caduta di 60 metri è stata fatale al 25enne. La 23enne è caduta per una trentina di metri e si è procurata gravi traumi e lesioni. Dopo essere stata imbarellata, il mezzo aereo l’ha trasportata all’ospedale di Udine, dov’è tuttora ricoverata, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close