• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota, News

Kangchenjunga, Confortola e soci salgono al campo 2

Confortola-e-compagni-ai-campi-alti-del-Kangchenjunga2-300x164.jpg
Confortola e compagni ai campi alti del Kangchenjunga
Confortola e compagni ai campi alti del Kangchenjunga

KATHMANDU, Nepal — “L’altroieri siamo saliti dal Campo base, 5350 metri, al C1, a 6100 metri. Ripensando a quanto mi aveva detto sia Gnaro che i due Mario ( “il Kangche è lungo, ricordati..” ) accidenti, avevano proprio ragione!”. Questo il messaggio inviato pochi minuti fa da Marco Confortola, che insieme ai compagni Marco Camandona, Franz Nicolini, François Cazzanelli ed Emrik Favre, ha continuato poi ieri la salita di acclimatamento fino ai 7000 metri di campo 2. Attualmente gli italiani sono ridiscesi al campo base, da dove Confortola ha potuto mandare gli aggiornamenti. Gli alpinisti sono ai piedi dell’ottomila himalayano da metà aprile e hanno iniziato quindi la fase di acclimatamento per tentare nelle prossime settimane di percorrere la via normale al Kangchenjunga, arrivando in vetta agli 8586 metri senza ossigeno. “Arrivare a 6100 metri – continua il valtellinese -, poi perdere dislivello, poi riprenderlo e poi riperderlo, non fa mai piacere. Comunque se si vuole andare in cima queste sono le regole del Kangche. Giunti al C1 6100 metri abbiamo piazzato le nostre tende, abbiamo cenato, abbiamo tentato di dormire e di buon ora abbiamo fatto acqua (sciogliere neve, farla bollire per evitare di fare nuovi record alla ricorsa di un bagno,”un buco nella neve un filo appartato per fare i propri bisogni”)”. “Verso le 9 siamo partiti per raggiungere il C2 attorno ai 7000 metri – continua Confortola -. Una volta raggiunto quota 6900 metri abbiamo fatto un deposito dove abbiamo lasciato del materiale. Come prima uscita sopra i 6100 metri del C1, ci riteniamo tutti contenti anche perchè nonostante l’acclimatamento che deve ancora arrivare, siamo saliti tutti a quota 6900 metri senza problemi”. Secondo la tabella di marcia, il gruppo rimarrà due giorni al campo base, quindi tornerà su di nuovo per passare una notte a 7000 metri.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.