News

Orsi “malandrini”, 200mila euro di danni

immagine

TRENTO — E’ vero, gli orsi sono tornati in Trentino, il progetto "Life Hursus" ha portato 9 esemplari dalla Slovenia sulle nostre Alpi. Ma i plantigradi hanno causato dal 2000 a oggi danni per 221mila euro.

Il progetto è nato dieci anni fa con lo scopo di fondare una colonia di orsi di 40-60 esemplari adulti nei boschi del Trentino del Parco naturale Adamello Brenta. Inizialmente, 10 orsi sono stati importati dalla Slovenia. Ora ne sono stati avvistati una ventina, compresi i cuccioli.
 
La spesa per il mantenimento e la gestione degli animali era stata preventivata in 527 mila euro. Ma nel giro di pochi anni è salita ad oltre un milione, fino ad arrivare a oltre 121mila euro per esemplare. Solo per la cattività dell’orsa Jurka si prevede un costo annuo di 1.500 euro.
 
Secondo il WWF, al momento gli orsi non conoscono ancora bene l’ambiente, ma dopo i primi contatti con l’uomo riusciranno pacificamente ad adattarsi al posto. I plantigradi sarebbero abituati a territori con minore presenza umana, ma si tratterebbe solo di una questione di tempo.
 
 
 
 
Candida Cereda

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close