News

Cina, liberati minatori intrappolati

immagine

PECHINO, Cina — Sono stati liberati tutti i 69 minatori che da domenica erano rimasti intrappolati in un miniera a nord della Cina, a causa delle abbondanti piogge. Dopo 72 ore di attesa, ora sono tutti sani e salvi, anche se fortemente provati.  

 
Oggi alle 12.45 ora locale i soccorritori hanno tratto in salvo tutti i lavoratori rinchiusi nella miniera  di carbone diZhijiancoal, nella contea dello Shanxian. Domenica scorsa erano stati presi alla sprovvista da un’enorme quantità di acqua che proveniva da un pozzo vicino e che ha invaso la miniera.
 
Al momento dell’incidente sul posto si trovavano 102 persone. Trenatre di loro sono riusciti a fuggire prima che i detriti trasportati dall’acqua ostruissero l’uscita, ma 69 sono rimasti intrappolati. Rischiavano di morire per mancanza di cibo e d’aria.Il maltempo che si sta abbattendo sulla Cina ha rallentato e ostacolato i soccorsi. Più di 500 persone sono state impegnate nel tentativo di liberare i minatori, drenando acqua, rimuovendo la roccia e il fango che avevano ustruito i 280 metri di galleria, unica via d’uscita.
 
Per fornire di che vivere agli imprigionati, sono stati pompati ossigeno e 400 chili di latte nella miniera tramite le tubature usate per la ventilazione, precedentemente pulite.
 
Grazie a una linea telefonica ancora funzionante, i minatori si erano messi in contatto con i soccorsi e avevano fatto sapere che erano tutti vivi. I minatori sembrano in buona salute, nonostante i problemi motori e alla vista causati dalla prigionia. Chi era presente al salvataggio ha accolto la liberazione dei lavoratori con grida di gioia.
 
Ora sono state aperte delle indagini sulla  miniera. La buona riuscita dell’operazione di salvataggio ha del miracoloso, perchè è difficile che in situazioni simili i condotti di areazione restino liberi e le linee telefonioche continuino a funzionare. L’anno scorso i proprietari hanno nascosto per un mese i cadaveri di 9 minatori, morti il 5 luglio per un’inondazione nelle gallerie. Intanto il maltempo continua a mietere vittime. In tutta la Cina sono morte 500 persone per l’ondata di piogge e di inondazioni che sta flagellando il paese.
 
 
 
 
 
Candida Cereda
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close