• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpi e pareti, Alpinismo, Alta quota, Karakorum, Primo Piano

Bel tempo in arrivo al Nanga Parbat, Moro e Göttler pronti a riprovare

David-Göttler-fa-allenamento-al-Campo-base-Photo-@thenorthface-pagina-facebook-David-Göttler-300x300.jpg
David Göttler fa allenamento al Campo base (Photo @thenorthface - pagina facebook David Göttler)
David Göttler fa allenamento al Campo base (Photo @thenorthface – pagina facebook David Göttler)

ISLAMABAD, Pakistan — Pare si stia avvicinando una nuova finestra di bel tempo al Nanga Parbat, sulla parete Rupal. “Pare” in quanto Simone Moro e David Göttler sono ancora in attesa dell’ultimo bollettino meteorologico che confermi le precedenti previsioni positive. Se così fosse gli alpinisti si prepareranno a lasciare il campo base dopodomani per un nuovo tentativo di vetta. Il terzo questa stagione.

Potrebbe stare per finire la lunga attesa al campo base della spedizione di Simone Moro, David Göttler ed Emilio Previtali. Secondo gli ultimi aggiornamenti, la nuova finestra di bel tempo sembra confermata per sabato prossimo 1 marzo. Se così fosse potrebbe essere quello il giorno per tentare nuovamente di arrivare in cima agli 8125 metri del colosso pakistano, ma le variabili sono ancora molte e quindi è ancora presto per un vero programma.

“Questa sera arriverà il nuovo bollettino meteo – spiega direttamente Simone Moro -. Se fosse confermato partiamo dopodomani, mercoledì”. L’idea sarebbe quella di rimanere un giorno in meno sulla montagna, e quindi di provare a saltare un campo, tendenzialmente il 2.

Moro, Göttler e Previtali sono ai piedi della parete Rupal dalla fine di dicembre 2013. Fino ad oggi Moro e Göttler hanno provato due volte a salire verso la cima del Nanga, ma entrambe le volte sono tornati indietro per via delle cattive condizioni meteo. L’ultimo tentativo si è concluso il 14 febbraio scorso, da allora gli alpinisti sono fermi al campo base.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. E' DURISSIMA,ma se il tempo tiene tre giorni c'e' la possono fare.Lo meriterebbe moro,per quello che ha offerto,ai nepalesi con i suoi aiuti,ai novelli scalatori come esempio,sulla vetta sarebbe con lui anche il grande anatoly boukrev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.