News

Caduta di 600 metri sul Gran Paradiso, morto alpinista polacco

Vetta del Gran Paradiso - foto d'archivio- (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Vetta del Gran Paradiso – foto d’archivio- (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

VALSAVARENCHE, Aosta — É stato ritrovato ieri pomeriggio a circa 3400 metri di quota sul Gran Paradiso il corpo senza vita di un alpinista polacco. L’uomo con altri due compagni aveva raggiunto la cima durante la notte precedente, ma, per cause in corso di accertamento, è precipitato lungo la parete nord.

Secondo l’Ansa di Valle d’Aosta, nella notte tra martedì e mercoled tre alpinisti di nazionalità polacca avevano raggiunto la vetta del Gran Paradiso, 4061 metri. Sulla cima però, per motivi ancora da chiarire, uno degli uomini è precipitato lungo la parete nord.

I due compagni sono scesi al Rifugio Federico Chabod (2750 metri) per chiedere aiuto. Il soccorso alpino valdostano ha tentato durante la giornata di ieri di salire in quota con l’elicottero, ma solo nel pomeriggio una schiarita ha permesso loro di iniziare le ricerche del disperso.

Il corpo senza vita dell’alpinista è stato avvistato attorno alle 16 a circa 3400 metri di quota. Un volo di oltre 600 metri che non gli ha lasciato scampo. La salma è stata trasportata ad Aosta dove è ora a disposizione della guardia di finanza di Entreves che sta indagando sull’accaduto.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close