News

Alpinismo, un’estate al cinema

immagine

LECCO — Appuntamento col grande cinema di montagna nell’estate del 2007. Prenderà il via questa sera dalla Piazza Garibaldi di Lecco il ciclo "Fotogrammi di Montagna", una serie di serate dedicate alle più spettacolari pellicole d’alpinismo degli ultimi filmfestival internazionali. Ad inaugurarla, il già celebre film "Am Limit" sulle imprese dei fratelli Alex e Thomas Huber.

La rassegna, promossa dalla Fondazione Riccardo Cassin in collaborazione con la Commissione Cinematografica del Cai, inizierà venerdì alle 21 al palazzo Falck di Lecco. Oltre ad "Am Limit", verranno proiettati anche due filmati che hanno partecipato al Film Festival di Banff, in Canada: Cobra Crack di Sonnie Trotter e Paul Bride, e Aweberg di Will Gadd.
 
L’ingresso sarà gratuito, come per tutte le altre serata di questo spettacolare ciclo cinematografico, che proseguirà con altre proiezioni nelle piazze di montagna del Nord Italia prima di tornare e concludersi sul territorio lecchese.
 
Il 21 luglio a Bolzaneto (Genova) verrà proiettato Coast to coast "A piece of my heart" di O. Auberto e M. Blyth e a seguire "Il selvadek e l’Annapurna", film di F. Pianini sulla recente spedizione di Marco Confortola. La stessa sera a Esino Lario (Lecco) andrà in scena "Makalu 8463m – Il grande nero" di U. Frey dopo i filmati delle scalate del Ragno Luigino Airoldi, ospite d’onore della serata.
 
Il 3 agosto ad Auronzo di Cadore sarà la volta di "Rwenzori cent’anni dopo" di M. Preti, seguito da "The virus" di D. Peis e da "La via eterna" di G. Gregorio.
 
Il giorno dopo a Morterone (Lecco) toccherò di nuovo al "selvadek e l’Annapurna", seguito stavolta da "Arco rock legends" di F. Mansutti e V. Stefanello e di nuovo da "The virus".
 
La Valsassina ospiterà il ciclo l’8 agosto a Ballabio, nel cuore del parco delle Grigne, con la proiezione di "Makalu 8463m – Il grande nero", "Arco rock legends" e "Rwenzori cent’anni dopo". A Perledo ci sarà ultimo appuntamento del ciclo, il 10 agosto con la proiezione di "La via eterna" e del "selvadek e l’Annapurna".
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close