Cronaca

Tedesco precipita in parapendio: salvo

immagine

BERGAMO — Metti che sei su un parapendio e di colpo la corrente d’aria che ti sorregge si spegne. Non devono essere stati momenti sereni per gli atleti che ieri stavano effettuando una gara del campionato mondiale di parapendio, che si tiene fra la Bergamasca e il Lecchese. Uno di loro, un tedesco, tradito dal meteo, è addirittura precipitato. Ma si è salvato miracolosamente.

Atterraggio di fortuna anche per un’altra ventina di sportivi. L’incidente è avvenuto intorno alle 17 di ieri.  Gli atleti, di varie nazionalità, erano partiti dal monte Cornizzolo (1240 metri, in provincia di Lecco) che dispone di numerose aree di decollo, per raggiungere la zona di Sotto il Monte, in provincia di Bergamo.
 
Venti chilometri nei cieli. Sorvolando montagne, colline e città e trascinati solo dalla forza del vento. Ma, arrivati dalle parti della Bergamasca, la corrente d’aria ha voltato le spalle. Alcuni sportivi sono riusciti a planare, non senza difficoltà, dalle parti di Mapello. Per il tedesco di 57 anni, invece, è andata decisamente peggio.
 
Il discendente della gloriosa Lutfwaffe è precipitato da un’altezza di 50 metri, finendo su un gruppo di alberi in località Ca’ Barile che, per fortuna, hanno attutito il colpo. Il novello Von Ritchofen se l’è cavata con la frattura dei polsi. Ma soprattutto deve dire grazie al tempestivo intervento di Fiorenzo Bravi e Cristian Bolognini, due residenti della zona che lo hanno subito individuato, chiamando i soccorsi.
 
Sul posto è subito intevenuto l’elisoccorso di Como che ha trasportato il tedesco, privo di conoscenza, all’ospedale di Erba.
 
Nota di colore. Una giapponese in difficoltà con il suo parapendio è finita, a mo’ di Kamikaze, nella stalla del Bolognini. Dove sia atterrata di preciso, è meglio non indagare…

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close