News

Il “Gran Paradiso” della marmotta

immagine

TORINO — La marmotta, il suo sguardo curioso, i suoi inconfandibili fischi e la sua simpatica, goffa andatura. Sarà lei la protagonista della mostra organizzata nel cuore del Gran Paradiso. Tra quadri, sculture, libri, filmati e ricerche ambientali.

La mostra, intitolata "Il paradiso della Marmotta", è stata allestita a Ceresole Reale ed è composta da opere su tela e su carta, dipinte con diverse tecniche.
 
Fatte con tempera, olio, acquarello, xilografia, ferro o legno, tutti i capolavori esposti hanno in comune la marmotta e, sullo sfondo, la montagna.
 
La simpatica abitante delle alte quote è stata scelta come protagonista dell’evento per dare spunto ad una riflessione più ampia sulla natura e sul paesaggio montano, un paradiso incontaminato da preservare.
 
Il cuore della mostra sono i quadri di 12 artisti italiani: Enzo Bellini di Forli’, Piero Ferroglia di Caselle, Mario Gosso di Caraglio, Elena Monaco di Carru’, Vinicio Perugia di Fabriano, Giampaolo Truffa di Milano, Gianni Verna di Ozegna, e i torinesi Salvo, Sergio Scanu, Giacomo Soffiantino, Francesco Tabusso ed Elisabetta Viarengo Miniotti.
 
Oltre a queste opere, la rassegna prevede la presentazione dei risultati delle ricerche scientifiche condotte sul roditore, dal servizio scientifico del Parco, coordinate dal dottor Bruno Bassano.
 
Ci sarà, inoltre, una rassegna di libri sulla marmotta, custoditi nella biblioteca della montagna di Gianni Oberto. Il tutto sarà accompagnato dalla proiezione di filmati e foto scattate nel parco sullo stesso tema.
 
L’iniziativa si inserisce nel programma "A piedi tra le nuvole", organizzato dal Parco del Gran Paradiso per rivalutare il patrimonio naturale nella zona del Colle del Nivolet. La mostra rimarrà aperta dall’8 luglio al 16 settembre.
 
 
 
Candida Cereda

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close