News

Pericolo valanghe: divieto di alpinismo e scialpinismo sulla Grigna, scatta l’ordinanza comunale

Grignetta e Grignone in una foto di poche settimane fa
Grignetta e Grignone in una foto di poche settimane fa

PASTURO, Lecco — Divieto di escursioni alpinistiche e scialpinistiche sopra i 1400 metri sulla Grigna Settentrionale. Questa l’ordinanza emessa oggi dal Comune di Pasturo in vigore fino 4 febbraio: le ragioni sono le forti nevicate e il conseguente alto pericolo valanghe che potrebbe aumentare nei prossimi giorni per via del sopraggiungere del vento di scirocco, annunciato dalle previsioni meteo.

L’ordinanza è stata emessa dal Comune di Pasturo, uno dei paesi ai piedi del Grignone. Il provvedimento è stato preso su consultazione della polizia locale dell’Unione Centro Valsassina e della Grigna settentrionale e in base alle indicazioni di allerta della Protezione civile.

“Considerato che nell’ultimo periodo si sono verificate abbondanti precipitazioni e carattere nevoso – recita l’ordinanza -, considerato pertanto che, sulla base delle indicazioni del Centro Funzionale Monitoraggio Rischi naturali della Regione Lombardia, riprese anche dai Bollettini Info Point della Comunità Montana della Valsassina, Val d’Esino e Riviera a cura della Casa delle Guide di Introbio e patrocinato dal Soccorso Alpino in relazione al progetto ‘Montagna Sicura’, risulta alto il rischio di distacco di slavine e valanghe specialmente in alta quota. Ritenuto per quanto espresso, di dover limitare le escursioni alpinistiche e scialpinistiche a tutela dell’incolumità pubblica, il Sindaco ordina il Divieto di escursioni scialpinistiche e alpinistiche di ogni genere, su tutto il territorio comunale sulle pendici della Grigna Settentrionale a partire dalla quota di 1400 metri dalla data odierna a martedì 4 febbraio e comunque fintanto che persistano di pericolo di distacco slavine e valanghe, sulla base dei bollettini di allerta meteo di Regione Lombardia”.

La neve ha cominciato a scendere intensamente nel tardo pomeriggio di ieri in Valsassina e il pericolo valanghe, secondo il sito di Arpa Lombardia, è oggi generalmente di grado 3 sulla zona, con tendenza all’aumento da domani. Il rifugio Brioschi, posto in cima alla Grigna, ha comunicato sulla sua pagina Facebook la chiusura per il prossimo fine settimana.

“Il sindaco ha voluto mettere in atto l’ordinanza per mettere in guardia gli escursionisti del rischio – spiegano i vigili dell’Unione Centro Valsassina e della Grigna settentrionale -, come tra l’altro predicano in tutte le salse le televisioni e la stampa”.

Secondo quanto spiegato dai vigili in precedenza più che ordinanze vere e proprie erano stati emessi degli avvisi. Gli ultimi fatti di cronaca, come quello riguardante il disperso sulla Grigna Meridionale, avrebbero convinto le autorità a prendere un provvedimento di questo tipo.

“Attualmente il proivvedimento è stato emesso solo dal Comune di Pasturo – spiegano ancora i vigili -: chiaramente un divieto prevede sempre delle sanzioni applicabili, ma non è stato emesso per far cassetta, quanto per mettere in guardia gli escursionisti del reale ed effettivo pericolo a cui vanno incontro. Noi vigili cerchiamo di dare maggiore pubblicità possibile all’ordinanza: non ci sarà un cordone sulla strada di accesso al Grignone, ma metteremo sicuramente in guardia chiunque dovessimo incontrare”.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close