Cronaca

Apuane, trekker muore in canalone

immagine

LUCCA — Era disperso da sabato nei boschi delle Alpi Apuane. Ieri, il suo corpo senza vita è stato trovato in un ripido canalone dell’Alta Versilia.

Loris Pracchia, 60 anni, originario di Viareggio, era partito sabato per un’escursione in montagna con la sua motocicletta. Alla sera non è rientrato, senza dare alcuna notizia alla moglie, che ha dato l’allarme.
 
Così carabinieri, soccorso alpinoe guardia di finanza hanno dato il via alle ricerche, battendo tutta la zona circostante visto che l’uomo non aveva lasciato detto qual era la meta della sua gita.
 
Alle 20 di domenica è stata ritrovata la moto dell’uomo, parcheggiata in una frazione del comune di Stazzema, nell’Alta Versilia. Ma il suo corpo dell’uomo è stato trovato soltanto ieri mattina, in un ripido canalone delle montagne circostanti.
 
Si tratta di un’area piuttosto impervia, che ha visto ferirsi, durante le operazioni di recupero, anche un volontario del soccorso alpino che poi ha dovuto essere recuperato dall’elisoccorso e trasportato in ospedale.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close