News

Livigno, cameriere trovato morto per assideramento

Le temperature di Livigno in questo periodo sono spesso sotto zero, soprattutto durante le ore notturne (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Le temperature di Livigno in questo periodo sono spesso sotto zero, soprattutto durante le ore notturne (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

LIVIGNO, Sondrio — “Decesso dovuto ad arresto cardiocircolatorio per congelamento” recita il referto del medico legale intervenuto a Livigno dopo il ritrovamento della salma di un cameriere scomparso da alcuni giorni. Quest’oggi sarà effettuata l’autopsia per fugare ogni dubbio sulle cause della morte del 47enne.

Secondo la stampa locale, l’uomo è nato ad Alghero e in Sardegna lavora durante la stagione estiva, mentre d’inverno si sposta nelle località di montagna. Per la stagione 2013/2014 aveva trovato lavoro come cameriere presso un centro termale di Livigno.

Lunedì è uscito con un collega per una serata di svago nei locali della zona. É stato proprio il collega, nelle prime ore di martedì, ad accorgersi della scomparsa e a lanciare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco i quali, dopo alcune ore, hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo in un’area adibita a deposito e lavorazione di materiali inerti.

Da un’analisi preliminare effettuata sul posto dal medico legale, la causa del decesso del 47enne è stata “arresto cardiocircolatorio per congelamento”. Questa prima ipotesi sarebbe confermata dalle temperature, che durante la notte hanno raggiunto i 20 gradi sotto zero, e dall’abbigliamento dell’uomo, una camicia e una giacca leggera, ma sarà l’autopsia di quest’oggi a stabilirlo con certezza.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close