Cronaca

Bernina, austriaci salvati nella bufera

immagine

LANZADA, Sondrio — Volevano salire la parete Nord del Bernina. Ma durante la salita si è scatenata la bufera e loro sono rimasti bloccati sotto il Pizzo Argent. Solo il provvidenziale intervento dei gestori del rifugio Marco e Rosa li ha salvati dall’assideramento.

La brutta avventura è accaduta a tre alpinisti austriaci che risultavano dispersi da due giorni sul massiccio del Bernina. Erano partiti dalla Svizzera con l’intenzione di salire la montagna dalla parte Nord, e poi sono spariti.
 
Il Soccorso alpino svizzero aveva lanciato l’allarme, ma il costante peggioramento del meteo impediva all’elicottero di condurre le operazioni.
 
La bufera però non ha fermato i gestori del rifugio Marco e Rosa, che li hanno cercati senza sosta fino a quando li hanno trovati sul ghiacciaio, nella zona tra il Pizzo Argent (3945 metri) e la Cresta Guzza (3869 metri).
 
Un ritrovamento davvero provvidenziale. Gli austriaci avevano già dei congelamenti alle mani e al collo e se non li avessero tratti in salvo avrebbero seriamente rischiato di morire assiderati.
 
Ora, sono ricoverati all’ospedale di Samaden, in Svizzera.
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close