Meteo

Caldo sulle cime: previsti 8° a 2000 metri, alto il pericolo valanghe

Valanghe (photo courtest guardian.co.uk)
Valanghe (photo courtest guardian.co.uk)

BERGAMO — Sarà un clima primaverile quello che terrà banco sulle Alpi nei prossimi giorni. L’alta pressione che da ieri si è instaurata nelle nostre zone porterà lo zero termico a 3000 metri e temperature massime di ben 10°C a 1500 metri, 7/8°c a 2000 metri. Il caldo destabilizzerà il manto nevoso, non ancora assestato dopo le forti nevicate precedenti l’Epifania, e favoririrà il pericolo valanghe.

Sarà una settimana calda sulle montagne italiane, con temperature abbondantemente sopra media sopratutto in montagna dove di notte si farà fatica a scendere sotto zero. La situazione andrà migliorando, ma il manto è debolmente consolidato sulla maggior parte dei pendii ripidi: sono da aspettarsi molte valanghe di medie e talvolta anche di grandi dimensioni. Molto pericolose le zone interessate da accumuli eolici.

Attualmente il grado di pericolo è fra il 4 forte e il 3 marcato su quasi tutto l’arco alpino.

Il clima mite si manterrà per tutta la settimana. Secondo 3bmeteo.com per un peggioramento più incisivo bisognerà aspettare lunedì 13 quando una perturbazione porterà precipitazioni e un calo di temperature. Ma, a quanto pare, nulla di particolarmente intenso, anche se è presto per definirne con precisione i contorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close