News

Milano, grande attesa per il Premio "Marcello Meroni". Appuntamento il 29 novembre

Marcello Meroni - photo courtesy Cai Sem Milano
Marcello Meroni – photo courtesy Cai Sem Milano

MILANO — Conto alla rovescia per la sesta edizione del Premio Marcello Meroni, il prestigioso riconoscimento alpinistico promosso dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Silvio Saglio” del Cai-Sem di Milano che vuole premiare personalità della montagna al tempo stesso “normali ma eccezionali”. L’appuntamento è per venerdì 29 novembre a Milano. Tra i candidati, i coniugi Aliprandi,  tra i massimi esperti della storia e della cartografia italiana sul territorio alpino, la prima donna guardiacaccia Cristina Rovelli e il vicentino Simone Salvagnin per la sua attività a favore dei paratleti.

Non saranno i “soliti noti” ad essere protagonisti della serata. Obiettivo del premio è infatti riconoscere il valore di coloro che, nella normalità di tutti i giorni, rappresentano importanti esempi positivi per i valori della montagna, per le proprie conoscenze, capacità e qualità umane. Come ogni anno, il pubblico che interrverrà sarà chiamato a votare e a scegliere il suo vincitore.

I candidati dell’edizione 2013 sono: Laura e Giorgio Aliprandi, Graziano Biancossi, il Cai Luino e Associazione Amici del Madagascar onlus (Bianchi, Calebasso, Colombo, Minoia, Motti, Notaro, Piccinin), Fulvio Fabbroni e Luciano Bagoli, Carlo Pozzoni, Cristina Rovelli, Simone Salvagnin. La loro attività è dettagliata nel nostro approfondimento del giorno.

La serata inizierà alle 20,45 del 29 Novembre 2013, al Centro Culturale “Rosetum” in Via Pisanello, 1 a Milano. Nel corso della cerimonia saranno brevemente presentate le attività svolte dai finalisti ed esposte le motivazioni della giuria per la scelta del vincitore e alla fine ci sarà un buffet. I premi consisteranno in opere del noto artista Gianluigi Rocca, professore di disegno all’Accademia di Brera, già autore del manifesto del 60simo Filmfestival di Trento, e di Ivano Zanetti, artista e arrampicatore molto attivo nell’apertura di vie tra le più difficili della Lombardia.

Il premio è intitolato alla memoria di Marcello Meroni, astrofisico e divulgatore scientifico, forte alpinista e ghiacciatore, Istruttore Nazionale di Alpinismo della Sem e della Scuola Regionale Lombarda. E’ promosso dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Silvio Saglio” del CAI-SEM di Milano e dalla Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo del Cai con il contributo della SEM e del CRUSM dell’Università Statale di Milano e il patrocinio del Consiglio di Zona 1.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close