News

“Breathing Himalaya” in mostra a Lecco per High Summit

Everest - Breathing Himalaya
Everest – Breathing Himalaya

LECCO — Lecco veste l’abito delle grandi occasioni per celebrare la designazione a Città Alpina 2013. Tra gli eventi correlati alla conferenza scientifica di High Summit,  da non perdere la suggestiva mostra fotografica di “Breathing Himalaya: impariamo a respirare” che sarà ospitata al Palazzo delle Paure, in Piazza XX Settembre, fino al 25 ottobre.

L’obiettivo è quello di presentare un percorso fotografico e multimediale che faccia emergere un aspetto quasi sconosciuto dell’Himalaya, cristallizzata nella mente di tutti come un luogo remoto e incontaminato. Quest’idea è in parte inesatta: il Comitato EvK2Cnr sta infatti monitorando la situazione ambientale nella regione nepalese del Khumbu, uno dei contrafforti dell’Everest, rilevando inaspettatamente livelli significativi di inquinanti. La mostra, esposto presso il Palazzo delle Paure nel centro di Lecco, racconta le importanti ricerche medico-ambientali sull’inquinamento indoor attualmente in atto nel contesto del più ampio progetto Share (Stazioni ad Alta Quota per la Ricerca sull’Ambiente) promosso dal Comitato EvK2Cnr.

L’iniziativa è coordinata da Annalisa Cogo, della Clinica Pneumologica e del Centro Studi Biomedici applicati allo Sport dell’Università di Ferrara, responsabile dei progetti di ricerca che hanno focalizzato la propria attenzione sulle problematiche sanitarie legate all’inquinamento domestico, caratteristica strettamente connessa alle condizioni di povertà delle popolazioni e all’utilizzo – per esempio – di bracieri aperti nelle abitazioni per il riscaldamento e la cottura dei cibi. Il progetto si è concentrato in particolare sulla raccolta di dati relativi all’incidenza di patologie respiratorie quali la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO); essa ha una sempre maggior incidenza anche nei nostri ambienti urbani, posizionandosi al quinto posto fra le cause di morte al mondo.

Grazie alla sinergia tra EvK2Cnr e Interactivecom, è nata poi l’idea di un’iniziativa educazionale con lo scopo di divulgare le preziose informazioni ottenute, attuando una serie di strategie preventive. La campagna di sensibilizzazione è attualmente in corso in Himalaya, dove si cerca di raggiungere soprattutto le fasce più giovani della popolazione, affinché crescano con consuetudini domestiche più sane, sia per se stessi che per l’ambiente.

Lo scopo della mostra in Italia è quello di sottolineare i problemi connessi all’inquinamento e alle malattie respiratorie croniche, portandoli con più forza all’attenzione delle istituzioni, dell’opinione pubblica e della comunità medico-scientifica. La mostra è stata fino ad ora esposta a Milano, Livorno, Kathmandu, Genova e Roma. E’ promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ed è stata realizzata dal Comitato EvK2Cnr e  da Interactivecom, in collaborazione con l’Università di Ferrara e con il sostegno e patrocinio di importanti realtà italiane (Provincia di Milano,Università di Ferrara, Assintel e  Boehringer Ingelheim Italia e Pfizer Italia).

Per approfondire: www.breathinghimalaya.org

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close