• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata sportiva, Primo Piano

Usa, disegno di legge mette a rischio l'arrampicata ad Oak Flat

La cittadina di Superior in Arizona (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
La cittadina di Superior in Arizona (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

SUPERIOR, Stati Uniti d’America — Non è ancora giunto il risultato definitivo della votazione che potrebbe distruggere parte di un noto sito d’arrampicata statunitense. Oak Flat è infatti frequentatissimo dai climber dell’Arizona e degli Stati Uniti, ma un disegno di legge sottoposto alla House of Representatives potrebbe approvare la sua “riqualificazione” a sito di estrazione di rame.

Oak Flat si trova nel Queen Creek Canyon, a circa 50 miglia da Phoenix. Oltre ad essere un’area protetta è un sito di arrampicata molto noto in Arizona, in particolare per chi pratica il bouldering. Secondo uno studio della società mineraria Resolution Copper Mining (RCM) si tratta anche di uno dei luoghi con la più alta concentrazione di rame non sviluppata al mondo.

Proprio per questo la Rcm ha presentato un disegno di legge alla House of Representatives per la creazione di una nuova miniera di rame. Se diventasse legge – la procedura per la votazione è iniziata pochi giorni fa – la società mineraria vorrebbe di estrarre oltre 450 mila tonnellate di materiale all’anno.

Su questa decisione si battono però gli ambientalisti, in particolare Access Fund. I metodi estrattivi prevedono infatti la creazione di tunnel sotterranei che provocano una instabilità nel suolo e la possibilità di formazione di crateri. Ciò non solo distruggerebbe il territorio di un’area protetta, ma danneggerebbe irreparabilmente uno dei siti di arrampicata più noti dell’Arizona.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.