Arrampicata

"Il vitello dai piedi di cobalto", nuova via in Val Masino per Schiera e Colzani

Pulpito (Photo www.ragnilecco.com)
Pulpito (Photo www.ragnilecco.com)

BAGNI DI MASINO, Sondrio — Si chiama “Il vitello dai piedi di cobalto” ed è la nuova via aperta dal Ragno di Lecco Luca Schiera assieme a Giorgio Colzani al Pulpito, parete di granito nella Val Porcellizzo, Val Masino, situata nei pressi dell’Alpe Scione. L’itinerario è di 6 tiri, con difficoltà fino al 7a.

Schiera e Colzani hanno aperto la via a fine agosto, poco dopo il rientro del giovane Ragno di Lecco dalla Torre pakistana dell’Uli Biaho. La via sale sul granito del Pulpito, nella Val Porcellizzo, a circa 2 ore e mezzo di cammino dai Bagni di Masino. Il nuovo itinerario si chiama “Il vitello dai piedi di cobalto” e Secondo le descrizioni pubblicate sul sito dei Ragni si sviluppa per 350 metri, 6 tiri, con difficoltà fino 7a. Per aprirla i due alpinisti hanno usati solo nuts e freinds.

“La roccia è molto bella e lavorata a buchi e funghi – ha spiegato Schiera, come si legge sul sito dei Ragni – di qualità ancora più alta di quella del vicino Scingino. Dopo 2 tiri in placca per evitare lo zoccolo, per un attimo si è aperto uno squarcio nella nebbia e mi è sembrato di vedere una linea di funghi e lame, poi di nuovo nuvole. L’intuizione però era giusta e siamo riusciti a salire lungo la parete a forma di onda, sempre più ripida (il primo tiro è leggermente strapiombante). Nella parte superiore la parete spiana un po’ e torna placca per altri due tiri, gli ultimi metri sono in comune ad un’altra vecchia via”.

Pulpito - Il vitello dai piedi di cobalto (Photo www.ragnilecco.com)
Pulpito – Il vitello dai piedi di cobalto (Photo www.ragnilecco.com)

 

 

Info e foto www.ragnilecco.com

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close