Arrampicata

Arco Rock Master, vincono Ramón Julian Puigblanque e Mina Markovic

Ramon Julian Puigblanque e Mina Markovic (Foto di Giulio Malfer)
Ramon Julian Puigblanque e Mina Markovic (Foto di Giulio Malfer)

ARCO, Trento — Sono Ramón Julian Puigblanque e Mina Markovic i vincitori del Rock Master 2013. Lo spagnolo – che ha intascato il suo settimo titolo ad Arco, un record – e la slovena sono stati incoronati sabato sera primi della gara di arrampicata Lead; Libor Hroza e Alina Gaidamakina hanno vinto invece la gara Speed. Domenica poi è stata la volta delle competizioni di Boulder e del Duello, vinte rispettivamente dal russo Rustam Gelmanov e l’americana Alex Puccio e dal canadese Sean McColl e la russa Dinara Fakhritdinova.

La finale della prova regina del Rock Master, la Lead, si è tenuta sabato sera nel Climbing Stadium di Arco. Il gara clou dell’evento ha incoronato re dell’arrampicata sportiva ad Arco lo spagnolo Ramón Julian Puigblanque, che è riuscito laddove gli altri hanno fallito, realizzando una prova di altissimo livello. Tra le donne regina della Lead è stata la slovena Mina Markovic, che la sera prima aveva ricevuto anche uno degli “Oscar dell’arrampicata”, il premio La Sportiva Competition Award.

Le finali Speed hanno visto al primo posto della categoria femminile Alina Gaidamakina (8.78 nella finale, miglior tempo in gara nelle semifinali 8,33), la quale bissa il successo ottenuto lo scorso anno a Rock Master. Nella categoria maschile ha dominato invece il ceco Libor Hroza classe 1987, che con il tempo di 5,99 ottenuto sia nella finale che nella semifinale ha la meglio per una manciata di centesimi sul cinese Qixin Zhong, tempo migliore in semifinale 6,02.

Domenica, giornata conclusiva del Rock Master, si sono tenute le finali di Boulder. Vincitore della gara maschile è il russo Rustam Gelmanov, già campione del mondo Boulder nel 2012, che – al terzo tentativo, nell’ultima manche – ha superato il connazionale Dmitrii Sharafutdinov. Nella gara femminile è salita sul primo gradino del podio l’americana Alex Puccio, che ha bissato quindi il risultato dell’anno scorso. Dietro di lei si piazza al secondo posto la giapponese Aya Onde.

In ultimo c’è stata la prova Duello, che prevede che gli atleti si sfidino su due itinerari uguali e paralleli, in cui vince chi arriva più in alto nel minor tempo possibile. I vincitori sono stati la russa Dinara Fakhritdinova, che ha superato l’austriaca Posch Katharina, e il canadese Sean McColl. Da segnalare l’ottimo secondo posto dell’italiano Stefano Ghisolfi.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close