Ambiente

Himalaya, fiumi in pericolo? I ghiacciai fondono, ma le piogge aumentano

Himalayan river (photo courtesy myyatradiary.com)
Himalayan river (photo courtesy myyatradiary.com)

UTRECHT, Olanda — Lo scioglimento in atto dei ghiacciai himalayani sarebbe una fase destinata a concludersi presto. L’ipotesi è stata avanzata da un gruppo di scienziati olandesi coordinato da Walter Immerzeel dell’Icimod, che ha realizzato uno studio intitolato “Rising river flows throughout the twenty-first century in two Himalayan glacierized watersheds” pubblicato nelle scorse settimane sulla rivista Nature Geoscience.

Lo studio si concentra in realtà sulla portata dei fiumi himalayani di India, Nepal, Pakistan, Bangladesh and Cina, e affronta il tema della fusione dei ghiacciai e del cambiamento climatico concentrandosi il particolare sulle loro conseguenze sui corsi d’acqua. Il tema, infatti, è molto sentito perchè dall’acqua che scende dalle montagne himalayane dipende la vita di due miliardi di persone.

Lo spettro della siccità è stato agitato da molti, perfino dagli stessi ricercatori olandesi che in uno studio di quattro anni fa avevano previsto una drastica diminuzione della portata dei fiumi himalayani entro il 2050. Ora però sono di opinione diversa. Ulteriori ricerche avrebbero infatti dimostrato che nel prossimo secolo la portata di due dei fiumi principali della regione, il Gange e l’Indo, resterà invariata.

Nell’ultima ricerca pubblicata, i ricercatori sostengono che la fusione dei ghiacciai raggiungerà il massimo tra 67 anni, dopodichè diminuirà. La portata dei fiumi rimarrà comunque probabilmente la stessa, perchè la diminuzione di acqua di fusione verrà compensata da un aumento delle piogge nelle stagioni monsoniche.

“Abbiamo usato un modello glaciologico pià avanzato che tiene in considerazione i tempi molto lenti con cui i ghiacciai rispondo al cambiamento climatico – hanno detto Immerzeel e il suo collega Bierkens – insieme ad alcuni modelli climatici per lo studio delle precipitazioni, che sembra aumenteranno più del previsto soprattutto nella parte orientale dell’Himalaya dove i ghiacciai sono più piccoli e si stanno sciogliendo più in fretta”.

Discorso diverso per quanto riguarda il Baltoro, dove il clima è più secco e più freddo: in questa regione, come oramai è noto, i ghiacciai non stanno perdendo massa, al contrario.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close