News

Trentino, alpinista scivola in un canalone e muore

Elisoccorso (Photo courtesy of www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it)
Elisoccorso (Photo courtesy of www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it)

CONDINO, Trento — Tragedia ieri sulle montagne del Trentino: un alpinista bresciano è morto sul Monte Bruffione (2664 metri) in seguito ad una caduta di alcune decine di metri in un canalone roccioso. A causa del luogo impervio e dell’approssimarsi del buio, la salma del 33enne è stata recuperata questa mattina.

Secondo quanto riportano i giornali locali, due alpinisti di Bagolino, in provincia di Brescia, erano partiti ieri da Gaver, località della cittadina in cui risiedevano posta a poco più di 1500 metri di quota, per raggiungere Cima di Bondolo, vetta di 2383 metri sul confine tra la provincia lombarda e quella di Trento.

Secondo le prime ricostruzioni, i due alpinisti stavano percorrendo il sentiero che porta verso il Bondolo, quando, arrivati nel pomeriggio sul versante trentino del Monte Bruffione (2664 metri), uno dei due è scivolato precipitando per diversi metri in un canalone roccioso. L’amico che ha assistito la scena è immediatamente corso verso valle per dare l’allarme.

L’elicottero è arrivato sul luogo dell’incidente attorno alle 20, ma i soccorritori a bordo, una volta raggiunto l’alpinista, non hanno potuto far altro che constatarne la morte. A causa della poca luce e del luogo impervio, il recupero della salma è stato effettuato questa mattina.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close