Sport

Short track, azzurri in finale per un soffio

immagine

TORINO — Di un soffio. E per demeriti altrui. Qualificazione sofferta per la staffetta azzurra di short track, che accede alla finale grazie alla squalifica del Giappone.

I samurai sono stati puniti per un episodio avvenuto a metà gara, quando un contatto irregolare di un atleta giapponese ha fatto cadere il pattinatore azzurro che in quel momento era in pista.
 
Il quartetto italiano (Carta, Rodigari, Confortola e Franceschina), finito ultimo, riesce così a conquistare la finale e difendere l’argento olimpico vinto nel 2002. 
 
Nel settore femminile, la cinese Meng Wang ha vinto la medaglia d’oro di short track, nella gara dei 500 metri. Alle sue spalle la bulgara Evgenia Radanova e la canadese Anouk Leblanc-Boucher. Solo quinta l’italiana Marta Capurso, che ha gareggiato nella finale B. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close