Turismo

Via Alpina: sulle orme dei “van de sfroos”

immagine

SONDRIO — Sulle orme dei contrabbandieri, seguendo i sentieri sul confine italo-svizzero tra la Valtellina e la Valposchiavo. Tornando indietro nel tempo, e incontrandoli mentre preparano le bricolle, organizzano le carovane, evitano i controlli della finanza. Un’emozione e un panorama davvero da non perdere, che potrete vivere a giugno lungo la Via Alpina.

Il primo fine settimana di giugno, tra la Valtellina e la Valposchiavo, torneranno ad animarsi i “sentieri del contrabbando”. Sabato 2 giugno, i curiosi trekkinisti potranno seguire uno splendido e facile sentiero tra vigneti, boschi e piccole frazioni, ammirando uno spettacolo itinerante davvero unico.
 
Vedranno questi strani personaggi di una volta preparare le bricolle (tipici sacchi dei contrabbandieri), nascondere il caffè, tostarlo, organizzare le carovane e i controlli della Guardia di Finanza.
 
Il protagonista assoluto della domenica sarà il trenino rosso del Bernina, candidato persino ad entrare nel patrimonio mondiale Unesco, che porterà i bambini di Poschiavo a visitare Tirano e quelli di Tirano a visitare il piccolo centro svizzero.
 
Il weekend sarà preceduto, venerdì 1 giugno, da un convegno che ricorderà storia, economia e tradizioni del contrabbando, una volta molto diffuso nella zona.
 
Ma le sorprese non sono finite, su questo tratto lombardo della Via alpina. Nel corso dell’estate sarà protagonisa di numertosi altri eventi, davvero per tutti i gusti: trekkinisti, bambini, ambati della storia e del benessere.
 
Uno su tutti il trekking di una settimana che attraverserà Valtellina e Valposchiavo alla fine di agosto, che già l’anno scorso aveva riscosso grande successo. Il trekking, organizzato da Valtellina turismo in collaborazione con il Club Camminitalia, il CAI e i consorzi turistici locali,Toccherà Selva (Valposchiavo), Campo Moro, Chiareggio in Valmalenco, Chiavenna e Isola in Valchiavenna.
 
Ma anche il fine settimana per bambini in Val Viola organizzato per la fine di giugno e l’inizio di luglio. O ancora weekend dedicato ai Sentieri della Grande Guerra nella zona del Passo dello Stelvio, previsto per il 13 e il 14 luglio. E poi ancora gli weekend dedicati all’acqua, alla mountain bike, ai ghiacci eterni, alle terme d’alta quota.
 
Insomma la Via Alpina lombarda pullula di iniziative. Proprio come previsto dal progetto europeo che ha voluto questo favoloso itinerario e ora cerca di promuoverlo come nuovo strumento di sviluppo sostenibile delle Alpi.
 
Completata negli anni scorsi, ora la Via alpina congiunge Trieste a Monaco attraversando i sentieri di otto Paesi: la Francia, l’Italia, il Principato di Monaco, la Svizzera, il Liechtenstein, la Germania, l’Austria e la Slovenia.
 
Sara Sottocornola
 
Per maggiori informazioni, Valtellina Turismo (info@valtellina.it, tel. 0342-512500).
Nella foto: Campo Moro, courtesy of www.via-alpina.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close