Libri

"Eccesso di montagna", l'ultimo libro di Denis Urubko

Denis Urubko (Photo courtesy desnivel.com)
Denis Urubko (Photo courtesy desnivel.com)

Articoli, storie e annotazioni, scritti in anni diversi della giovinezza. “Eccesso di montagna” è il nuovo libro di Denis Urubko edito da Priuli&Verlucca nella collana Campo Quattro: una raccolta di memorie di avvenimenti passati sulle grandi montagne del mondo, dal Kazakistan all’Himalaya al Karakorum. Quasi un diario, potremmo definirlo, che rappresenta per lui “uno spaccato” di vita e del concetto di alpinismo.

Dal Khan Tengri, al K2, dal Nanga Parbat al Pik Lenin, dall’Annapurna al Broad Peak. Sono queste le principali salite che Denis Urubko racconta in “Eccesso di montagna”, il libro pubblicato in Italia nel 2012. Il titolo ci riporta all’idea della misura, a quel “troppo” emerso in qualche modo anche nel primo libro dell’alpinista “Colpevole di alpinismo”. E del resto non sono pochi i suoi illustri colleghi che hanno ammesso una specie di “malattia” della montagna.

Gli episodi si alternano come seguendo il filo della memoria, ripercorrendo alcune importanti “lezioni” imparate durante la sua vita alpinistica, che in fondo è anche la sua vita tout court.Questo “riflette il primo periodo di passione di un giovane per le montagne – scrive il fuoriclasse russo nella prefazione -, il momento di definizione dei valori e di inquadramento delle priorità: quel periodo della mia vita in cui l’alpinismo era per me anzitutto uno sport”.

Tanti gli alpinisti che fanno capolino nelle pagine del libro, coloro ovviamente che con l’autore hanno condiviso salite, momenti e avventure. Non poteva quindi mancare neanche Simone Moro con cui ormai da oltre 10 anni conduce spedizioni in Himalaya e Karakorum. In “Eccesso di montagna” si raccontano alcune delle prime avventure, non gli ultimi successi delle invernali sugli ottomila.

“Questo libro è per me uno sguardo all’indietro – scrive Urubko nella prefazione -. Quando un uomo per tanto tempo, corre a tutta velocità in una direzione a volte si dimentica di ciò da cui ogni cosa ha avuto inizi, di com’era lui. Allora subentra un senso di vuoto nell’anima e nell’impatto con il mondo. Bisogna semplicemente fermarsi per un po’, capire per quale ragione tutto è andato come è andato e non in un’altra maniera. Dalla posizione dell’esperienza è molto interessante osservare la linea bizzarra che la vita traccia per nostro tramite, come un gesso sull’asfalto”.

 

Copertina Eccesso di montagna
Copertina Eccesso di montagna

 

 

Titolo: “Eccesso di montagna”
Autore: Denis Urubko
Casa editrice: Priuli&Verlucca
Pp. 304
Prezzo: 19,5 euro

 

 

 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close