Mostre e convegni

150 anni del Cai sulle montagne toscane, una mostra a Firenze

FIRENZE — Una mostra fotografica ad ingresso libero per raccontare la vita e la storia del Club Alpino Italiano sulle montagne della Toscana, attraverso gli obiettivi dei suoi soci. E’ questo il tributo che il Gruppo Regionale Toscana del CAI, con il patrocinio del Comune di Firenze, ha preparato per celebrare il 150° anniversario del sodalizio. La mostra “Il CAI dalle origini fino ai giorni nostri: Uno spaccato con immagini e testo della vita del Club Alpino  della Toscana raccontato dai protagonisti”, sarà inaugurata dal Presidente Generale del CAI Umberto Martini oggi, sabato 13 aprile, alle ore 16 a Firenze, (Sala “ex-Leopoldine” Piazzo Tasso 8), dove rimarrà aperta fino a domenica 21 Aprile.

“Il CAI Toscana prosegue le celebrazioni del centocinquantenario del sodalizio con l’inaugurazione della Mostra fotografica. Attraverso più di 40 pannelli, essa illustra il vissuto della nostra associazione dalle origini fino ai giorni nostri, con immagini e testi che raccontano i momenti salienti del CAI nella nostra regione”, ha dichiarato il presidente del Gruppo regionale Toscana del CAI Manfredo Magnani. “L’iniziativa dà seguito all’organizzazione a Firenze della riunione del Comitato centrale di indirizzo e controllo nel mese di gennaio e, a marzo, del 10° Congresso Nazionale Accompagnatori di Alpinismo giovanile”.

L’esposizione, curata da Giancarlo Campolmi e Daniela Serafini sarà un importante punto di incontro tra gli appassionati della montagna e gli altri cittadini e intende mettere in evidenza la varietà delle montagne toscane: dai boschi antichi e dalle praterie di montagna dell’Appennino alle impervie pendici e alle pareti rocciose delle Alpi Apuane, dalle Colline Metallifere al monte Amiata, ma anche alle isole, alle pianure e alle grotte. L’attività del CAI infatti si esprime in tanti ambienti della natura che nel nostro Paese così ricco di segni della storia si congiunge al territorio e alla cultura che vi si respira.

Tutte le 24 sezioni della Toscana e le Commissioni regionali del CAI (Escursionismo, Rifugi, Sentieri, Speleo, TAM) hanno contribuito a fornire il materiale per la composizione dei pannelli. La partecipazione di tanti soggetti ha reso complesso il lavoro dei curatori sia per il reperimento del materiale sia per l’armonizzazione dell’esposizione ma dà uno spaccato della vita del Club Alpino della Toscana proveniente dall’esperienza dei protagonisti stessi.

“Sarà una giornata di lavoro e di festeggiamenti alla quale parteciperanno, oltre alla massima autorità del CAI Umberto Martini, i delegati delle regioni Emilia-Romagna e Toscana, oltre ad alcuni rappresentanti del Comune di Firenze”, conclude Magnani.

Orari di apertura al pubblico:
Sabato 13 e Domenica 14 ore 16 – 19
Martedì 16, Mercoledì, 15 e Giovedì 16 ore 17 – 19
Sabato 20 e Domenica 21 ore 16 – 19

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close